Mercoledì, 28 Luglio 2021
Altre Via Beata Vergine del Carmelo

Mostacciano: muro di gomma sul destino degli alberi

Senza risposta le richieste d'un Consigliere Municipale che denuncia gravi violazioni nel diritto di accesso agli atti

“Nonostante la richiesta di copia delle autorizzazioni e delle perizie che hanno giustificato l’abbattimento di decine e decine di alberi nel quartiere Mostacciano, inoltrata in data 14/04/2011, il Comune di Roma non ha fornito nessuna risposta al riguardo negando di fatto il diritto all’accesso agli atti esercitato da un Consigliere, compiendo una gravissima irregolarità amministrativa”.


E’ quanto denuncia il Vice Presidente del Consiglio Municipale Federico Siracusa, aggiungendo un nuovo capitolo alla vicenda del taglio di circa duecento alberi d’alto fusto, nel quartiere di Mostacciano.

Quello che viene affermato con forza, è la violazione al diritto di accesso immediato agli atti amministrativi, di cui si fa chiaro riferimento nell’art. 20 Comma 7 del  Regolamento del Decentramento Amministrativo.
“Un fatto grave, che ridurrebbe il ruolo dell’opposizione all’impossibilità di svolgere alcuna funzione” dichiara amareggiato sempre il capogruppo IdV al Municipio.

Nei giorni scorsi, la vicenda dell’abbattimento di numerosi alberi d’alto fusto a Mostacciano, aveva suscitato il malumore dei residenti, decisi nel chiedere spiegazioni di quello che appariva loro come uno scempio. Prontamente il Presidente Calzetta,  convocando un’assemblea pubblica tenutasi nella scuola elementare di Don Pasquino Borghi, aveva offerto, assieme all’Assessore all’Ambiente Maurizio Cuoci, una spiegazione di come i pini di via Beata Vergine del Carmelo sarebbero stati sostituiti.

Ma il fenomeno dell’abbattimento, lungi dall’essere circoscritto alla principale arteria viaria di Mostacciano, era andato sviluppandosi in altre strade del quartiere, raggiungendo le aree limitrofe di Spinaceto e dell’Eur, su  cui nessuno tuttavia aveva reso una spiegazione.

Da qui la polemica, con il Consigliere Siracusa impegnato in prima persona nel tentativo di fare chiarezza, attraverso richieste inoltrate per canali ufficiali.

In particolare, quello che Siracusa, nel pieno delle sue facoltà di Consigliere, domandava con atti protocollati, erano informazioni in merito:  alla perizia con cui si determinava l’abbattimento degli alberi; al  piano dettagliato della nuova piantumazione;  all’attuale mancata sostituzione degli alberi tagliati. Tutte richieste, come ha recentemente denunciato, rimaste inascoltate.

Un comportamento, quello tenuto dal Dipartimento Ambiente – Ufficio Alberate del Comune,  lontano da quei criteri di pubblicità e  trasparenza che i cittadini, solitamente, si attendono di ricevere.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostacciano: muro di gomma sul destino degli alberi

RomaToday è in caricamento