menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disabilità: il Municipio IX scende in campo due volte in una sera

Anche l'A.S. Roma scende in campo, insieme al Municipio IX, per sostenere progetti d'integrazione sociale, rivolti a persone con disabilità. Nella stessa serata, anche un appuntamento organizzato all'EUR da Special Olympics

Il Municipio IX ha deciso di scendere in campo con un giorno d’anticipo, rispetto alla giornata mondiale per la disabilità. E lo ha fatto  partecipando a due iniziative di raccolta fondi, organizzate da realtà differenti, ma accomunate da una finalità legittima:  favorire l’integrazione sociale.

LA SERATA DI SPECIAL OLYMPICS - La serata del Presidente Santoro, e delle consigliere Pappatà e Gatto, è cominciata presto, con la “Serata di Natale”andata in scena al Teatro Massimo dell’EUR. Gruppi Gospels e non solo, si sono succeduti sul palco del Teatro Massimo, per un’iniziativa voluta da Special Olympics Italia, la Onlus che da trent’anni è impegnata nell’inclusione di persone con disabilità intellettiva attraverso lo sport. “Abbiamo la fortuna di avere nel nostro territorio la sede nazionale di Special Olympics che promuove lo sport come mezzo per favorire la crescita personale, l'autonomia e la piena integrazione delle persone con disabilità intellettiva – hanno commentato a latere dell’iniziativa le Consigliere Democratiche - Ringraziamo, dunque, tutti gli atleti del Lazio che parteciperanno ai giochi mondiali di Los Angeles 2015 per il loro impegno”. L’iniziativa al Teatro del Massimo, era pensata proprio per finanziare la loro trasferta americana.

L'AS ROMA SCENDE IN CAMPO - La serata è poi proseguita con una cena di beneficenza, organizzata nell’ambito della campagna “Insieme Possiamo”, volta a favorire l’integrazione di giovani con disabilità che vogliono andare a vivere da soli. All’iniziativa hanno preso parte le stelle dell’ultimo scudetto giallorosso Damiano Tommasi e Vincent Candela. C’erano inoltre alcuni giocatori dell’attuale rosa romanista, come Alessandro Florenzi, Morgan De Sanctis e Lukasz Skorupski, accompagnati dal dirigente Luca Baldissoni. Il Presidente del Municipio si è detto grato per  “la sensibilità dell'A.S. Roma, che si è dimostrata molto disponibile verso questa particolare iniziativa diretta a sostenere l'emancipazione  di ragazzi con disabilità. Stiamo dando forma al progetto “Insieme Possiamo” per la realizzazione di una casa dove i ragazzi disabili del territorio, possano vivere per proprio conto” ha dichiarato Andrea Santoro, promotore dell'iniziativa insieme all'assessore municipale al sociale, Carla Vincenti. Presente all’incontro anche l’Assessore capitolino Marta Leonori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento