rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Altre Torrino / Via Enrico Giachino

Mostacciano: ancora una microdiscarica vicino ad una scuola

Dopo quella di via Vivanti, rimossa e subito ricreatasi, è ritornata a formarsi anche la discarica vicino alla scuola d'infanzia di via Ghiacino. Lasciati in terra decine di sacchetti, servizi sanitari e comuli d‘erba sfalciata

Via Giachino è tornata ad ospiare quintali di rifiuti. Arrivati a questo punto, a  Mostacciano sembra che le aree più idonee per realizzare delle microdiscariche, siano quelle a ridosso delle strutture scolastiche. Ancor meglio se siano edifici dedicati ai bambini più piccoli. Poi se c’è anche un po’ di verde e l’illuminazizone non è ottimale, il gioco è fatto. Anzi, a qualcuno potrebbe addirittura apparire come un implicito invito. Tante sono le scorciatoie che la  mente adotta, quando si è in cerca di un’autoassoluzione.

UN COMPITO IMPOSSIBILE - Il lavoro dell’amministrazione municipale e di AMA, arrivati a questo punto diventa quasi improbo. La scarsità di risorse della prima, che non dispone di un bilancio autonomo e le note difficoltà di gestione nella seconda, accrescono frustrazione e rabbia nel cittadino onesto. Sentimenti che si moltiplicano quando, l’abbandono indiscriminato di rifiuti si realizza a ridosso di un asilo nido, come quello di via Vivanti. O da una scuola dell’infanzia, come appunto accade in via Giachino.

IL DANNO E LA BEFFA - L’area dove abbiamo osservato televisori, scaldabagni, lavelli e soprattutto decine di sacchetti con materiale di risulta, si trova a meno di cento metri dal “Casale”, la materna dell’I.C. Pallavicini. Non è la prima volta che, a ridosso del cantiere nascosto da teloni verdi, si forma una discarica. Un anno e mezzo fa, durante la precedente consiliatura, i rifiuti erano addirittura all’interno del cantiere.  Sono passati diciotto mesi da allora. Sono cambiate le giunte al governo della città e del Municipio, ma una cosa non è mutata. L’inviciltà di quanti, nella certezza dell’impunità, continuano a devastare l’ambiente. Quella non è cambiata. E poco importa se, a qualche metro di distanza, ci siano edifici sensibili, come ospedali (in questo caso l’IFO) o scuole. Tanto poi ci sarà sempre una task force da far lavorare. Pagata con i soldi dei cittadini onesti. Oltre il danno, implacabile arriva pure la beffa.

Mostacciano: la discarica di via Giachino

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostacciano: ancora una microdiscarica vicino ad una scuola

RomaToday è in caricamento