menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mostacciano, rifiuti e prostituzione: a due passi dall' asilo c'è un girone dantesco

Tonnellate di rifiuti, una decina di frigoriferi abbandonati e diverse prostitute. Il tutto a pochi passi da un asilo nido e dall'ospedale IFO. In mattinata Ama e municipio hanno effettuato un sopralluogo. Lepidini (PD): "Oltre alle bonifiche servono telecamere e recinzioni"

Gli scatti fotografici parlano da soli. Ma non rendono fino in fondo l'idea di quanto, via De Vitis, sia degradata. Per comprenderlo fino in fondo la Commissione Ambiente del Municipio è andata a fare un sopralluogo. Ma i residenti già da alcuni mesi segnalano il degrado che imperversa nell'area.

LE SEGNALAZIONI INASCOLTATE - "Io ci sono andato lì per la prima volta quasi due anni fa, ho segnalato la questione e poi ci sono tornato la settimana scorsa. Nella zona – ci spiega Fabio Cavataio – sono presenti diverse prostitute. Addirittura ho visto dei falò. E lì è tutto verde – sottolinea il reasidente – oltre a questo  ho visto e ripreso con il cellulare una distesa infinita di rifiuti. Ormai penso che servirà l'esercito per riuscire a rimuoverli".

ALLA LUCE DEL SOLE - Anche Marco Cacciotti si è recato a visitare lo scempio. "Tutto quello che ho fotografato si trova a duecento meri dal polo oncologico IFO Regina Elena ed a due passi da un asilo nido comunale. Per di più, è accanto al centro di raccolta AMA. Ed avviene tutto alla luce del sole! Lì si è formata una discarica a cielo aperto dove non manca proprio nulla – osserva l'ex Presidente del Consiglio Municipale -  Gli esposti dei cittadini sono rimasti lettera ed intanto il degrado avanza inesorabilmente. E' ora che il Municipio dia un segnale, diversamente è complice".

IL SOPRALLUOGO - Il segnale è arrivato, almeno da parte della Commissione ambiente, nella giornata di giovedì 17. Il Presidente di Commissione Alessandro Lepidini (PD) insieme ai Capigruppo Massimiliano De Juliis (FI) ed Agostino Colapicchioni (Lista Marino) sono andati a visitare via De Vitis ed altre zone critiche presenti nel Municipio. "Insieme a noi è venuta anche AMA  che a seguito di questo sopralluogo redigerà un preventivo di spesa. Ovviamente – spiega il Consigliere Lepidini – abbiamo chiesto che ci venga rilasciato il prima possibile. In modo tale che con l'inizio dell'anno possano partire le relative richieste". 

LE SOLUZIONI - "Il problema principale è che queste sono aree esposte – valuta il Presidente di Commissione – Quando c'è uno slargo o una strada senza uscita, come nel caso di via De Vitis, è facile che sia utilizzata per sversarvi di tutto. Vale anche per  la rotatoria imcompiuta tra via Ardeatina e via Porta Medaglia ed anche in via della Cancelliera, a Santa Palomba. Sono queste infatti le maggiori criticità riscontrate. A fronte di tanto degrado, le bonifiche non bastano perchè tornano ad essere utilizzate come discariche. Quindi laddove è possibile, bisogna mettere new jersey, recinzioni e telecamere". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento