EurToday

Monte Migliore-Selvotta: il giardino fantasma è diventato il parco dell’oblio

L'unico giardino presente nel quadrante è completamente abbandonato al suo triste destino. Tra recinzioni divelte, rifiuti ingombranti e muri vandalizzati, il degrado ha preso il sopravvento

Non migliora la situazione nell’unica area verde di Selvotta. I bambini del quartiere, se vogliono stare all’aria aperta, devono necessariamente scendere in strada. Anche perché, l’unico giardinetto pubblico esistente, rimane inaccessibile. E col passare dei mesi, è divenuto via via più degradato.

TUTTO FERMO - A lanciare l’allarme è l’ex Presidente del Municipio IX Pasquale Calzetta. “Il  Parco di Selvotta è ancora senza manutenzione. Resta inesorabilmente abbandonato a se stesso e i residenti   sono sempre più nello sconcerto”. La situazione nel corso del tempo, non è dunque migliorata. “Eppure a giugno l’amministrazione municipale aveva dato qualche segno di vita, facendo una sommaria manutenzione e promettendo di risolvere definitivamente la questione”.

IL DEGRADO CHE AVANZA - All’inizio dell’estate, il Presidente della Commissione Ambiente del Municipio IX ammise di “non aver trovato le carte attestanti la realizzazione di quest’area verde. E’ un parco fantasma – commentò all'epoca il Consigliere Lepidini – eppure è molto concreto e di recente costruzione”.  Concreta, ormai, è anche la deriva verso cui è avviata tutta l’area. Il perimetro in mattoni è stato vandalizzato, la rete tagliata. Ed all’interno del giardino si notano arredi del tutto fuori luogo. Tra questi addirittura dei servizi igienici, abbandonati lì da qualche incivile.

L'ABBANDONO DELLE PERIFERIE - A distanza di qualche mese dall’iniziale interessamento, “resta il degrado di un luogo inaccessibile per anziani e bambini che – ricorda Calzetta - potrebbero fruire dell’unico spazio verde del quartiere”. Insomma, l’area verde fantasma, si è rapidamente trasformata in un parco dell’oblio. “Invito l’amministrazione comunale e municipale a intervenire rapidamente. Anche perché – conclude l’ex Presidente del Municipio –  se capisco le difficoltà economiche di chi ha l’onere di amministrare, ciò non giustifica il fatto che  le periferie siano abbandonate e lasciate nell'oblio, così come sta succedendo oggi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento