Altre Laurentina / Via Castel di Leva

Castel di Leva: il mercatino è autorizzato?

Presentata un’interrogazione su un mercatino a Castel di Leva. De Juliis: “Questo Municipio sembra diventato terra di conquista, tra stabili occupati e mercatini di cui non si sa nulla”

C’ è un mercatino che al Consigliere di Forza Italia Massimiliano de Juliis non la racconta giusta. E’ quello che è stato allestito “in un terreno vicino al civico 76 di via Castel di Leva – si legge nell’oggetto di un’interrogazione che il Vice Presidente del Consiglio Municipale ha inoltrato al Presidente Santoro.

UN TERRENO GIA' ATTENZIONATO - “Questo Municipio sembra diventato terra di conquista, tra stabili occupati e mercatini di cui non si sa nulla” ci ha confidato De Juliis “per questo ho deciso di presentare quest’ulteriore interrogazione”. L’area, a leggere il documento “era già in passato stata attenzionata dal Municipio, per la presenza di alcune roulotte”. Ma “nelle ultime settimane” il fenomeno osservato è stato di natura differente.

IL MERCATINO E LA MERCE ESPOSTA - “Gli oggetti venivano posti in maniera disordinata sul terreno poggiati su dei teli – leggiamo ancora nell’interrogazione presentata da De Juliis, che fa notare come  - le persone che hanno frequentato il mercatino sembrerebbero di etnia Rom”. Fatte queste premesse “considerato che per i mercati sia in proprietà privata che comunali esistono degli appositi regolamenti e che non si conosce la provenienza degli oggetti venduti, cosa che ha ulteriormente preoccupato i cittadini”. Si diceva, fatte queste premesse, il Consigliere di Forza Italia ha interrogato il Presidente Santoro affinché venga “accertata la proprietà del terreno e  sia controllata la provenienza della merce che viene esposta”Infine si chiede al Minisindaco del Municipio IX  “quali azioni vorrà intraprendere per evitare il ripetersi del mercato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel di Leva: il mercatino è autorizzato?

RomaToday è in caricamento