Altre Laurentina / Viale Ignazio Silone

Malala Yousafzai premio Nobel per la pace: lo chiedono le scuole del Municipio IX

Tre istituti scolastici del Municipio, chiedono di premiare la quindicenne pachistana, vittima di un’aggressione perché voleva andare a scuola

La vicenda di Malala Yousafzai, l’attivista pachistana per i diritti aggredita perché da alcuni anni, anche attraverso un blog legato alla BBC, sta descrivendo la qualità della vita nella valle dello Swat, è arrivata anche nel territorio del Muncipio IX, ex XII.

In segno di solidarietà verso una quindicenne che già da due anni, con estremo coraggio, si è esposta per garantire il diritto allo studio delle donne, “ la Commissione scuola ha votato una risoluzione a sostegno della candidatura di Malala Yousafzai al premio Nobel per la pace – c’informa il Consigliere Gino Alleori (Pdl) -  Il 9 ottobre 2012 la quindicenne pachistana è stata vittima di un gravissimo attentato, dal quale è fortunatamente sopravvissuta, a causa dell’ostracismo che circonda le giovani che in Pachistan vogliono frequentare le scuole”.

Una scelta coraggiosa, si diceva, ed estremamente precoce, quella di Malala, che non poteva passare inosservata. “ Numerosi istituti scolastici del 12 municipio – ci fa sapere sempre Alleori, Presidente della Commissione scuola - quali il Peano, il Cannizzaro, l’Aristotele, hanno voluto sostenere la candidatura di Malala al Nobel. Questo per sottolineare il diritto all’istruzione che deve essere garantita a tutti senza alcuna preclusione e senza alcuna distinzione di sesso, stato sociale, religioso o altro e deve garantire ed affermare un diritto universale, quello dell’accesso all’istruzione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malala Yousafzai premio Nobel per la pace: lo chiedono le scuole del Municipio IX

RomaToday è in caricamento