EurToday

Salviamo il Luneur: si torna a parlarne in Campidoglio

Una mozione, presentata da Fratelli d'Italia, riapre la questione del Luneur. Ghera: "Si verifichino i presupposti per realizzare la riqualificazione e la riorganizzazione del parco"

Il Luneur torna in Campidoglio. Questa volta sotto forma di mozione, la numero 118, presentata dal Capogruppo di Fratelli d’Italia Fabrizio Ghera. Saltata la prima occasione di discussione per assenza di numero legale, il documento tornerà al vaglio dei consiglieri di maggioranza ed opposizione giovedì 8 maggio.

GIOSTRE E ATTRAZIONI - Si parte da un presupposto: “Dal 2008 le 160 famiglie di sub-conduttori attendono la ricollocazione delle proprie attrazioni all’interno del parco, come previsto dal bando di gara e meglio doveva essere esplicitato dal progetto che Cinecittà Entert. avrebbe presentato, ma che alla data attuale, non si riesce ancora  a conoscere”. Un problema non di poco conto visto che “ ad aprile 2014 il parco è ancora chiuso con continue smentite da parte di Eur Spa sulla nuova apertura” – leggiamo sempre nella mozione - senza mai documentare la destinazione  delle attrazioni presenti nel parco e di proprietà dei sub-conduttori nel progetto del parco”.

IL RISPETTO DEL BANDO - A proposito di destinazioni, la ruota panoramica che qualche mese fa era stata smontata per aggiornamenti sulla sicurezza, non è più tornata al suo posto. Il documento presentato da Ghera, pone l’accento anche su questioni molto tecniche, inerenti i rapporti tra Eur SpA e “ la Società veicolo LEP, costituita da Cinecittà Ent.”. Ma in chiusura il Capogruppo di Fratelli d’Italia ha chiesto al Sindaco ed alla Giunta “ di predisporre tutti  gli atti volti  a far  rispettare il bando di gara e la realizzazione del progetto, cosi come riportato,  ossia un parco tradizionale, come è stato il Luneur  dalla sua apertura anno 1953  fino al sua chiusura 14 Aprile 2008 – e la seguente sottolineatura non è di poco conto - con tutte le sue attrazioni e tutti i sub-conduttori, proprietari di tali attrazioni”.

NO AL FAMILY PARK - Obiettivo della mozione, sembra dunque essere quello  “di restituire a Roma il parco giochi più antico d’Italia, rispettando le richieste dei cittadini e le esigenze della collettività ed un superiore interesse pubblico, come previsto da un bando di gara ad evidenza pubblica, offrendo la possibilità a tutte le fasce d’età e non solo ad un target limitato da 0-12 anni – quello cioè previsto dal progetto del Family Park - di usufruire del Luneur”.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento