Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Altre Eur

Rete Civico 9: 250 volontari si riprendono il bene comune

Anche Roma Capitale lancia la rete Civico 9. "E' un'iniziativa importantissima: le persone si riappropriano dei beni comuni, evitando il pericolo che le cose di tutti diventino cose di nessuno"

Si preannuncia una prima giornata fitta di appuntamenti per i tanti volontari che in queste ore stanno aderendo alla Rete Civico9. Da Decima al Torrino, da Fonte Laurentina a Vitinia, passando per Fonte Meravigliosa, Trigoria, Ferratella, Spinaceto e Castel di Leva. Tutto il territorio governato dal Presidente Santoro sembra contagiato dal desiderio di rimboccarsi le maniche.

ASSOCIAZIONI E VOLONTARI - I numeri poi sono impressionanti. Oltre ai tanti quartieri coinvolti, alla rete già si sono registrate una ventina di associazioni, con 250 volontari operativi, tra i quali i Consiglieri del Municipio. Tutti insieme per rendere importante  il “9Day”, la giornata di sabato 15 che darà inizio al progetto di rete, coinvolgendo 14 aree verdi e parchi giochi, pulite grazie all’attrezzatura che Ama fornirà ai cittadini.

IL LANCIO DEL 9DAY - L'iniziativa e' stata presentata oggi pomeriggio dal presidente del IX Municipio, Andrea Santoro, e dall'assessore all'Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino all’ex Vaccheria di Castellaccio, un’area ristrutturata con gli oneri di compensazione a carico di Parsitalia. All’incontro erano presenti,  il presidente e amministratore delegato di Ama, Daniele Fortini, l'assessore municipale all'Ambiente Alessio Stazi, e Silvia Preti, responsabile Marketing e Comunicazione di Euroma2, partner dell'iniziativa.

LA SODDISFAZIONE DEL COMUNE - "Ringrazio tutti quei Municipi che si fanno parte attiva e mettono in campo iniziative come questa", ha detto Marino, sottolineando che "nei primi 8 mesi di amministrazione qui in questo territorio abbiamo condiviso e affrontato fianco a fianco una serie di problemi, ora pero' partiamo con una bella proposta e iniziativa che mette insieme il lavoro volontario dei cittadini, un fatto importantissimo perche' in questo modo le persone si riappropriano dei beni comuni, evitando il pericolo che le cose di tutti diventino cose di nessuno. Sabato- ha concluso l'assessore- saro' qui insieme al presidente Santoro per partecipare all'iniziativa"

COLLABORAZIONE CITTADINI ISTITUZIONI - "Abbiamo scelto questo luogo  - ha dichiarato Santoro riferendosi alla Vaccheria – come simbolo del Municipio”. Un Municipio che  "ha creduto molto in questa iniziativa: dal primo giorno di vita di Civico 9 l'obiettivo e' stato quello di mettere insieme tutte le realta' di buona volonta' che vogliono trovare la bellezza in questo municipio e migliorarlo. Partiamo dai parchi giochi per dare ai piu' piccoli luoghi dove poter vivere, giocare e ritrovarsi – ha sottolineato il Minisindaco, aggiungendo che  - A volte le istituzioni da sole non ce la fanno e quindi ben venga una sana collaborazione con associazioni e cittadini".

L'AMA A SERVIZIO DEL CITTADINO - Un ringraziamento per il coinvolgimento di AMA è stato rivolto infine da Fortini, che ha chiosato esprimendo la speranza “di poter replicare in altri municipi perche' e' un elemento di stimolo per il miglioramento e la diffusione di pratiche di educazione ambientale. Ama e' un'azienda di proprieta' dei cittadini di Roma, e quando loro la chiamano al servizio noi dobbiamo rispondere”. Il primo, attesissimo banco di prova sarà quello di sabato 15 marzo. “Sara' un grande esempio di partecipazione – ha concluso l’ad e presidente di AMA -  ed esprimerà  la consapevolezza di come sia importante per tutti noi avere cura dell'ambiente che ci circonda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rete Civico 9: 250 volontari si riprendono il bene comune

RomaToday è in caricamento