EurToday

Papillo: sull’occupazione del Pachamama il Comitato di Quartiere scrive a Marino

Il Comitato di Quartiere scrive una lettera aperta “Non è di un centro sociale che ha bisogno la cittadinanza, ma di servizi d anni fermi nei meandri della burocrazia”

Oltre agli occupanti, alle istituzioni di maggioranza ed opposizione, sulla vicenda legata alla volontà di sgomberare il Casale Pachamama, si è espresso, in giornata, il Comitato di Quartiere del Papillo, da sempre critico nei confronti di quell’esperienza.

LA LETTERA APERTA - “Ieri 11 febbraio 2013 alcuni residenti del quartiere EUR Papillo ed i Consiglieri del IX municipio sono stati aggrediti sia verbalmente che fisicamente con atti di violenza, da un gruppo di facinorosi che, come avrà saputo, hanno occupato la sala Consiliare del Municipio di via Ignazio Silone. I protagonisti di questo atto sono gli stessi che da ben sette mesi si sono impossessati abusivamente per fini politici di uno spazio del Comune, il Casale dell’Ara di via Alberto Moravia confinante con la scuola materna ed elementare G. Pallavicini frequentata da 200 bambini di età compresa tra i 3 ed i 10 anni”. Inizia così una lunga lettera aperta che il Comitato di Quartiere ha inoltrato al Sindaco di Roma Ignazio Marino.

LA RICHIESTA DI SERVIZI - In un passaggio successivo viene ricordato “Il tentativo di trasformare il sito in una sorta di centro sociale contro la volontà dell’intera cittadinanza del quartiere che sin dal primo giorno si sta opponendo a questa idea con denunce e segnalazioni alle Autorità ed alle Istituzioni per far cessare l’occupazione. Non è di un centro sociale che ha bisogno la cittadinanza del quartiere. Noi abbiamo bisogno dei servizi che da sempre mancano e che da lunghi anni sono fermi nei meandri della burocrazia”.

L'ACQUA POTABILE - Inoltre il Comitato scrive che “da ben sette mesi rubando all’Acea sia la corrente che l’acqua potabile utilizzata per irrigare gli spazi verdi limitrofi ed a nulla è valso il distacco effettuato da Acea e forze dell’ordine ad ottobre, dopo una settimana hanno provveduto al riallaccio sotto gli occhi di 2 pattuglie della Polizia di Stato e 2 pattuglie della Polizia di Roma Capitale”. La denuncia continua. “Il nostro quartiere da quando è iniziata questa vergognosa occupazione è stato oggetto di prepotenze, intimidazioni e continui furti e danneggiamenti a mezzi e oggetti privati. Si vive in uno stato di continuo terrore sotto la minaccia di atti violenti come quello perpetrato ieri nell’aula del Municipio IX”.

LE DICHIARAZIONI - Segue la citazione di alcune dichiarazioni di esponenti di SEL, e specificatamente del Capogruppo Capitolino Gianluca Peciola e del Vice Sindaco Nieri, che renderebbero il CdQ “seriamente preoccupato  per l’atteggiamento che alcuni esponenti importanti della sua giunta manifestano nei confronti di questi facinorosi e per i commenti rilasciati alla stampa nello specifico”. Alle dichiarazioni degli esponenti di SEL, viene contrapposta quella del capogruppo PD D’ausilio, favorevole allo sgombero.

LE RICHIESTE - Facendosi portavoce delle proposte dei cittadini, il CdQ conclude la lettera con una serie di istanza. In particolare viene chiesto “che intervenga presso il Prefetto affinché venga fatta rispettare la legge: gli occupanti devono essere allontanati e inquisiti per occupazione abusiva e furto continuato di acqua e corrente; che intervenga con la sua autorevolezza per evitare che vengano istituiti tavoli e percorsi condivisi con gli occupanti, chi usa l’illegalità  e la violenza per ottenere un fine deve essere punito e non premiato” . E ancora “che si continui il percorso indicato dal Presidente del Municipio Andrea Santoro che ha garantito un bando pubblico per l’assegnazione di quei casali, senza favoritismi di nessuna genere e senza tavoli di confronto con gli occupanti.Ed infine “che all’interno della sua giunta venga fatta chiarezza su questo episodio, è inaccettabile sentire dei rappresentanti dello Stato che ipotizzano proposte di mediazione con delle persone che stanno fuori dalle regole civili e dalla legge”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento