EurToday

Allarme sicurezza a Casal Brunori, tra furti in aumento e prostituzione

Il Comitato di Quartiere chiede alle forze dell’ordine ed alle istituzioni municipali di intervenire per contrastare la prostituzione diurna e l’aumento dei furti

Casal Brunori, negli ultimi anni sta dimostrando di essere un quartiere i cui residenti, hanno ben assimilitao cosa significhi tradurre in pratica il concetto di trasparenza e partecipazione. Dalle segnalazioni degli abusi perpetrati per ampliare il parcheggio del vicino mercato, alle continue denunce sulle condizioni di degrado che lo caratterizzano; dalla battaglia, anche legale, contro la messa in funzione dell’antenna Vodafone, che oggi pomeriggio si arricchirà di un altro capitolo, a quella per la sistemazione di strade e marciapiedi, i cittadini che abitano a Casal Brunori,  hanno sempre dimostrato, insieme al suo Comitato di Quartiere, cosa significhi avere a cuore il proprio territorio.

Recentemente, un’altra segnalazione, inoltrata al Commissariato di Spinaceto, ai Carabinieri di Tor de’ Cenci, al XII Gruppo di Polizia Municipale, ma anche ai referenti municipali nella persona di Pasquale Calzetta e Marco Cacciotti, ha puntato l’indice sia nei confronti dell’aumento di furti nelle abitazioni, che anche per la presenza di prostitute, che stanno facendo capolino nel quartier anche in orario diurno. “I cittadini di Casal Brunori ci segnalano – scrive Filippo Cioffi, presidente del CdQ  a forze dell’ordine ed alle istituzioni – la presenza di ragazze con fini di adescamento e prostituzione in via C. Maestrini, nelle aree di sosta situate in prossimità dell’intersezione con via Pontina e in via Brasini, nelle adiacenze del sottopasso di via Manlio Cavalli, dalle ore 10 alle ore 16”.

In aggiunta “la popolazione segnala un significativo aumento di furti in abitazione nelle ore diurne, fenomeno che risulta intensificato negli ultimi tre mesi, con particolare frequenza nelle via Armando Brasini, Luigi Piccinato e Attilio La Padula – scrive sempre il presidente del CdQ, che chiede –un tempestivo intervento per dar corso ai provvedimenti necessari a contrastare entrambe i fenomeni”. La lettera risale al 27 marzo ma ancora oggi, la prostituzione nel quartiere, ci ha fatto sapere Cioffi, non è stata eliminata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento