Eur Eur / Viale Avignone

Castellaccio: gli studenti vanno a scuola nei cantieri dell'Europarco

Un progetto nato dalle associazioni Idee in Corsa ed ATEPRO, grazie all’interessamento della Provincia e del gruppo Parsitalia General Contractor, consentirà di avviare tirocini e stage nei cantieri più prestigiosi dell’EUR

Una sinergia positiva, tra istituzioni, mondo della scuola, associazionismo ed  imprenditoria, ha permesso di trovare un interessante accordo per consentire, agli studenti dell’ Alberti, di seguire un percorso didattico innovativo.

I cantieri dell'Europarco. Grazie ad una felice intuizione, portata avanti con determinazione  dalle associazioni Idee in Corsa ed ATEPRO, Luca Parnasi, amministratore delegato della società Parsitalia General Contractor, ha dato la propria disponibilità per realizzare un progetto innovativo, nel territorio. Tra le aziende edili più note a Roma,  la Parsitalia, che tra le varie opere in fase di realizzazione vanta anche il centro commerciale di prossima a Tor Pagnotta, metterà a disposizione della didattica  i propri cantieri. Sarà così possibile, per i futuri geometri del Giovan Battista Alberti,  imparare stando sul campo,  nella fattispecie rappresentato dal Complesso Europarco. Un’area compresa tra l’EUR e Castellaccio che ospita, tra le altre cose, le due Torri più alte della Capitale: l’Eurosky, ad uso residenziale, progettata da Purini, e l’altro grattacielo, in futuro sede della Provincia, progettato da Transit, uno dei più noti studi d’architettura a livello europeo.

La teoria e la pratica.“ Mi sembra si possa parlare di un ottimo risultato – ha dichiarato, Alberto Voci, dell’Associazione Idee in Corsa -  che andrebbe esteso anche ad altri istituti professionali nelle varie discipline. In questo modo la scuola si completa e può diventare laboratorio formativo di nuovi professionisti”.
All’incontro di  presentazione del progetto, avvenuto nell’Aula Magna dell’Alberti, ha preso parte anche l’Assessore Provinciale Michele Civita, oltre alla Preside dell’Istituto, Orietta Felici . Presenti all’appuntamento, anche il Vice Preside Roberto Durastante ed il Professor Gobbi, che curerà i rapporti con Parsitalia e le fasi operative di un progetto utile soprattutto al fine di colmare il gap, che spesso s’ingenera, tra le nozioni acquisite sui libri, e quelle necessarie alla loro realizzazione materiale.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castellaccio: gli studenti vanno a scuola nei cantieri dell'Europarco

RomaToday è in caricamento