Eur Torrino / Via Fiume Giallo

Sul mancato accorpamento “la Giunta ha solo rispettato la Legge”

Secondo il Consigliere Siracusa, la Regione Lazio non aveva alternative, in merito all’accorpamento della Matteo Ricci con la Fiume Giallo

Scongiurata la possibilità di un maxi accorpamento tra le scuole dei quartieri Torrino e Torrino-Mezzocammino, zona di recente insediamento e dunque in espansione, è doveroso registrare la soddisfazione di chi, come il Consigliere Federico Siracusa (Idv), da sempre si è dichiarato contrario all’operazione.

“Ricordo ai disattenti Consiglieri della PDL che il Piano di Dimensionamento scolastico deve tenere conto del parere dell’Osservatorio provinciale, dell’Osservatorio regionale e dell’Ufficio scolastico regionale - rammenta sempre il capogruppo municipale dell’Idv che prosegue ricordando come - in questa occasione la Giunta regionale ha solo rispettato la Legge”.

“Il 24 novembre 2011 l’Osservatorio provinciale ha respinto l’ipotesi di accorpare gli Istituti scolastici Fiume Giallo e Matteo Ricci, creando uno dei più grandi istituti scolastici di Roma, con 1661 alunni” incalza Siracusa, scandendo le varie tappe che hanno caratterizzato la  vicenda.

Anche l’Ufficio scolastico regionale, il 28 dicembre 2011, ha respinto l’ipotesi di procedere al maxi accorpamento delle scuole del Torrino.Infine il 5 gennaio 2012 l’Osservatorio regionale ha bocciato anch’esso la proposta di accorpare Fiume Giallo e Matteo Ricci”.

“La Regione Lazio – conclude Siracusa, evidentemente soddisfatto per l’obiettivo raggiunto –ha fatto l’unica cosa che poteva fare: respingere al mittente una proposta illegittima, che sarebbe stata facilmente annullata dal Tar in caso di ricorso amministrativo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul mancato accorpamento “la Giunta ha solo rispettato la Legge”

RomaToday è in caricamento