Mercoledì, 22 Settembre 2021
Civitavecchia Civitavecchia

"Tribunale di Civitavecchia al collasso, le pratiche di Fiumicino si ammassano"

La denuncia del gruppo Pd: "Migliaia e migliaia di pratiche che riguardano il nostro Comune e nostri concittadini finiranno per accumularsi ed essere prese in esame chissà quando, magari tra anni"

Il Tribunale di Civitavecchia è al collasso e le pratiche di Fiumicino si ammassano. A denunciare la situazione è il gruppo del Partito democratico. "Il tribunale di Civitavecchia - scrivono - dopo l'accorpamento con Fiumicino, come ha confermato anche il presidente dell'Ordine degli avvocati di Civitavecchia, l'avvocato Paolo Mastrandrea, è ormai al collasso". Questo significa che "migliaia e migliaia di pratiche che riguardano il nostro Comune e nostri concittadini finiranno per accumularsi ed essere prese in esame chissà quando, magari tra anni. Senza essere geni o maghi - aggiungono - era facilmente preventivabile. Per questo il gruppo Pd aveva presentato una mozione, lo scorso febbraio (quindi un anno fa) chiedendo la disponibilità del sindaco e un suo interessamento per non far trasferire il giudice di Pace e ovviare alla chiusura del tribunale di Ostia, creando un tribunale del litorale, con l'accorpamento di Fiumicino, Ostia e Pomezia o un secondo nella zona sud ovest di Roma. Come confermano i dati dell'Osservatorio sulla sicurezza della Regione Lazio, Fiumicino è un territorio in cui si sono consumati più di mille reati in un anno, quasi tre al giorno". Ma "come al solito", denunciano dal Pd "il documento è rimasto bloccato in chissà quale cassetto. Segno evidente che a questa maggioranza di risolvere i problemi di Fiumicino non gliene può fregare di meno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tribunale di Civitavecchia al collasso, le pratiche di Fiumicino si ammassano"

RomaToday è in caricamento