Domenica, 19 Settembre 2021
Civitavecchia Civitavecchia

Aumento della Tia, "La Giunta delle Tasse colpisce ancora"

Anche i movimenti politici e le associazioni locali contestano la decisione della giunta Tidei aumentare una tantum la tassa sui rifiuti di 60 euro.

 "A pochi giorni dal pagamento dell’IMU più alta d’Italia, nel Consiglio comunale la “Giunta delle tasse” ha colpito ancora raggiungendo l’obiettivo che si era prefissata: l’approvazione dell’aumento della tariffa Tia" Tuonano così alcuni dei movimenti e delle associazioni politiche locali, Riformisti Italiani, la Giovane Italia, Quattrogiugno Italia Nuova, Movimento Insieme, Obiettivo Comune e il Popolo della città.

"E’ stato infatti votato a maggioranza di aumentare la tassa dei rifiuti ai cittadini che hanno sempre pagato (e con regolarità) di 60 euro. Ed il "pacco" ai cittadini ligi è stato servito. Ancora una volta. – tuonano nel comunicato congiunto i referenti dei movimenti e delle associazioni cittadine - L'Amministrazione Tidei – affermano - toglie a chi ha già dato, una cifra media di 60 euro, proprio nel mese delle festività natalizie. La motivazione? Sarebbe stato impossibile pagare gli stipendi ai dipendenti HCS. Massima solidarietà a tutti i lavoratori delle "partecipate" che hanno il sacrosanto diritto di ricevere lo stipendio; a pagare però, non possono essere sempre i soliti noti (o i “soliti idioti” come ormai si sentiamo i cittadini onesti da quando è tornato il sindaco Tidei).  Vedremo se e quando questa tassa, che dicono "una tantum", sarà restituita ai cittadini e nel frattempo ci chiediamo: era davvero l'unica strada percorribile o quella più paragnosta? Inoltre, - continuano - come accade in tutte le situazioni ove occorre riassestare i bilanci (partendo da quello statale), ci sono tre mosse, imprescindibili, da attuare: l'aumento della tassa ed è stato fatto; la caccia agli evasori ed è stato promesso. A quando la famosa "spending review" anche per HCS e i top manager del PD? Non possono non esserci anche all'interno della holding nostrana degli sprechi; partendo magari dalla revisione di spesa su incarichi e stipendi di "top manaer" e “funzionari” che sembrano essere di gran lunga superiori alla media di un qualsiasi lavoratore dipendente di pari impiego e livello. Responsabilità di governo significa anche questo. Il sospetto, grande, che abbiamo tutti, visto le imminenti elezioni, - concludono - è che si voglia evitare una revisione di spesa con il rischio, quindi, di una perdita di consenso elettorale da parte della maggioranza PD-SEL"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento della Tia, "La Giunta delle Tasse colpisce ancora"

RomaToday è in caricamento