CivitavecchiaToday

Una tassa d'ingresso per i pullman dei crocieristi

A proporla è l'amministrazione comunale. Si pensa anche all'istituzione di una tassa di soggiorno per chi pernotta in alberghi e altri luoghi adibiti ad ospitare i turisti. La parlamentare Tidei presenterà una proposta sulla tassa sui crocieristi

Una tassa d'ingresso sui pullman (50 euro) e sui mezzi pesanti che entrano in città diretti al porto, e una tassa di soggiorno per i turisti che decidono di pernottare a Civitavecchia. Queste le proposte dell'amministrazione comunale inserite nel bilancio di previsione 2013. "A causa della perdita dell'Imu dei grandi poli energetici quali Enel, Tirreno Power e di Italcementi, la possibile sospensione dell'Imu sulla prima casa e la mancata riscossione ad oggi della Tares 2013, il comune deve pensare a nuove entrate per far fronte alle spese e garantire i servizi". E così si pensa a "infierire" sui turisti, la cui unica colpa da un lato è quella di dover attraversare la città per salire sulle navi che li porteranno in vacanza. Ma si pensa anche ai crocieristi. La neo parlamentare del Pd Marietta Tidei ha già nel cassetto una proposta di legge da presentare in Parlamento per estendere anche alle città portuali la tassa sui crocieristi. Tassa che andrà poi divisa tra Comune, Autorità Portuale e armatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento