Civitavecchia Civitavecchia

Adeguamento Tia, Mdc: "Non pagare fino alla ricezione della lettera"

L'associazione dopo l'annuncio del sindaco Tidei dell'invio di una lettera per spiegare i perché dell'adeguamento Tia 2011

Non pagare l'adeguamento Tia. Questo il messaggio che da giorni circola in città. Sui social network, ai bar, per la strada. Ovunque. I cittadini la Tia non la vogliono proprio pagare due volte. E ora a invitare i civitavecchiesi, almeno ad aspettare di pagare l'adeguamento, è anche il Movimento Difesa dei consumatori. E lo fa il giorno dopo che il sindaco Tidei ha annunciato l'invio di una missiva a tutti i civitavecchiesi per spiegare i perché di questa tassa straordinaria da pagare. "Ma non era più semplice incontrarci?" si chiedono dall'associazione dei consumatori. "È singolare che una persona, delegato dai cittadini a ricoprire il ruolo di Sindaco, snobbi persistentemente altri rappresentanti dei cittadini, ma questo atteggiamento lo avevamo già notato nel rapporto con i sindacati, che rispettiamo e stimiamo per il loro lavoro. Il Sindaco - proseguono - ha inviato una lettera di spiegazione e il giudizio se l'associazione deve continuare le sue azioni o no deve tornare a soci e cittadini". Quindi rinnovano l'invito "a non pagare fino alla ricezione della famigerata lettera. Poi sta ai cittadini: se riterranno che il Sindaco abbia argomentato e motivato in modo convincente, allora paghino senza ritardare ancora, ma se ancora non saranno convinti, noi siamo qui per aiutare i cittadini a chiedere ulteriori spiegazioni". La speranza è solo una: "Che il Sindaco non abbia intenzione di mettere sanzioni a chi paga in ritardo perché sta aspettando le sue spiegazioni".

Intanto è fissato a venerdì pomeriggio alle 14 l'incontro che la Confcommercio ha organizzato presso la sua sede con tutti i commercianti locali, per discutere proprio dell'adeguamento Tia 2011 e delle iniziative da intraprendere a tal proposito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adeguamento Tia, Mdc: "Non pagare fino alla ricezione della lettera"
RomaToday è in caricamento