Venerdì, 18 Giugno 2021
Civitavecchia

Perdite di olio in mare, sequestrato serbatoio

I carabinieri del Noe di Roma hanno agito sta mattina all'alba mettendo sotto sequestro la cisterna, su disposizione della Procura di Civitavecchia

Questa mattina i carabinieri del Noe di Roma hanno applicato i sigilli alla cisterna della centrale Enel di Civitavecchia. La causa, un serbatoio da dove fuoriusciva olio che finiva direttamente in mare. Il depuratore usato per filtrare non era adatto a smaltire liquidi industriali, ma soltanto "acque bianche". All'alba i carabinieri della capitale hanno agito immediatamente sequestrando la cisterna, su disposizione della Procura di Civitavecchia

Non si sa ancora molto a proposito, ma fino adesso l'azienda ha spiegato che si tratta di un vecchio serbatoio, di quando la centrale andava olio e che l'ipianto potrebbe essersi logorato. Ecco perché le perdite. (segue)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perdite di olio in mare, sequestrato serbatoio

RomaToday è in caricamento