Civitavecchia

Saldi, sottotono il primo week end dedicato agli sconti di fine stagione

Contrazione del 30-40% delle vendite rispetto allo scorso anno. Il presidente Codacons propone il "sabato d'oro" dei saldi per incentivare le vendite

Un fine settimana sottotono. Così può essere definito il primo fine settimana dedicato interamente ai saldi di fine stagione. Si sperava in una boccata d'ossigeno. Ma tra la crisi economica ormai di casa, e la spending review appena annunciata e che non fa altro che impoverire le tasche di tutti, anche i negozi e il commercio locale iniziano a contare i danni.

Registrata una contrazione del 30-40% delle vendite rispetto allo scorso anno. E sul campione preso in esame per effettuare una prima statistica di quanto i civitavecchiesi hanno speso (da una parte) e guadagnato (dall'altra parte) alcuni dicono che se lo aspettavano. Un po' meno altri che fino all'ultimo hanno sperato.

E le speranze vengono completamente a cadare quando si ascoltano le parole del presidente Codacons Carlo Rienzi. Contrazione del 15% circa sulle vendite. Campione: le principali città nazionali. Una contrazione che sembra diminuire guardando ai centri commerciali e agli outlet dove si è registrata una contrazione tra il 5 e l'8%. Ma è solo fumo negli occhi. A comprare infatti, secondo il presidente Codacons sono stati soprattutto i turisti. E propone ai commercianti il "sabato d'oro" dei saldi: sconti aggiuntivi del 20% sui saldi già praticati, nelle giornate di sabato dalla prossima settimana fino a fine agosto.

E tra quest'iniziativa possibile e forse fortunata e Minosse pronto a sfondare le mura di cinta della città portuale, forse una piccola speranza che turisti, crocieristi e civitavecchiesi decidano di trovare refrigerio all'interno dei negozi e magari alleggerire (anche di poco) il portafogli, esiste ancora. Tutto sta nell'incrociare le dita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi, sottotono il primo week end dedicato agli sconti di fine stagione

RomaToday è in caricamento