Civitavecchia

Da Subiaco a Civitavecchia. Restituita alla città la fontanella di viale Garibaldi

A ritrovare la fontana "delle quattro cannelle" l'assessore ai Lavori Pubblici Mirko Mecozzi. L'assessore all'Ambiente Roberta Galletta si occuperà del restauro

È arrivata questa mattina su di un camioncino guidato da alcuni dipendenti comunali, la fontana delle cosiddette "quattro cannelle", sparita da viale Garibaldi durante il restyling della Marina.

Erano stati diversi gli interrogativi dei cittadini, e dei politici (soprattutto in campagna elettorale) su dove fosse finita la fontana, memoria storica della città. Interrogativi che non avevano ottenuto alcuna risposta. Almeno fino ad oggi. Quando finalmente, dopo diverse telefonate effettuate dall'assessore ai Lavori pubblici Mirko Mecozzi, alla ditta che ha in appalto i lavori alla Marina, si è scoperto che la fontana civitavecchiese era in custodia in un magazzino di Subiaco.

Immediata la partenza dei dipendenti comunali, su ordine dell'amministrazione, verso la città ciociara per riportare a casa il reperto che, dopo il restauro a cura dell'assessore all'Ambiente Roberta Galletta, sarà finalmente restituita alla città.

A volerci chiaro fino in fondo è però il primo cittadino Pietro Tidei: "È vero che la fontana è stata ritrovata, ma ora occorre capire come, quando e perché sia arrivata a Subiaco".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Subiaco a Civitavecchia. Restituita alla città la fontanella di viale Garibaldi

RomaToday è in caricamento