Civitavecchia

Province: Torna l'idea Etruria formata da Viterbo e Civitavecchia

Torna d'attualità la Provincia bipolare dell'Etruria, formata dall'attuale Tuscia Viterbese e dal comprensorio di Civitavecchia. Un'ipotesi, l'Etruria, già dibattuta nei primi anni Novanta, durante la discussione della legge sulle autonomie locali.

Lo spending review e il decreto sul riordino delle province approvato ieri dal cdm hanno fatto tornare d'attualità la Provincia bipolare dell'Etruria, formata dall'attuale Tuscia Viterbese e dal comprensorio di Civitavecchia. Un'ipotesi, l'Etruria, già dibattuta nei primi anni Novanta, durante la discussione della legge sulle autonomie locali.

"Ad oggi - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici della Provincia di Viterbo Giammaria Santucci - l'indicazione è di dividere il Lazio in tre macro aree: il sud, l'aea metropolitana e nord. Stando a questa logica, nell'Alto Lazio potrebbe essere costituita una Provincia che comprenda Civitavecchia e Viterbo. Secondo me - aggiunge Santucci - sarebbe l'ipotesi più plausibile, in quanto i due territori hanno delle aree omogenee".

Ad avviso dell'assessore, tuttavia, nella macro area dell'Alto Lazio, la Regione, cui spetta il compito di fissare i nuovi confini, inserirà quasi certamente anche la Provincia di Rieti. "In questo caso - precisa - non ci sarebbe alcuna omogeneità tra i territori. Ma non mi sembra che ci siano altre soluzioni a portata di mano". Secondo Santucci, infine, il riordino delle Province, allo stato dell'arte "è solo una scatola vuota: il governo Monti - conclude - ha dato le direttive per costruire i contenitori ma non ci ha messo nulla dentro. A cominciare dai soldi. Siamo tutti con le casse a secco".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Province: Torna l'idea Etruria formata da Viterbo e Civitavecchia

RomaToday è in caricamento