Civitavecchia

Palomba (Fli): “Isole pedonali a tempo davanti alle scuole”

Per tutelare i piccoli alunni delle scuole cittadine, Alessandro Palomba di Futuro e Libertà, chiede sinergia alle altre forze politiche per chiedere all'Amministrazione comunale l'istituzione di aree pedonali a tempo davanti alle scuole elementari

Visti gli ultimi fatti di cronaca nazionale, a proposito di un bambino di 5 anni in provincia di Lodi investito da un suv mentre stava andando a scuola, Alessandro Palomba di Futuro e Libertà, interviene proponendo fuori le scuole delle isole pedonali a tempo, vietando l'accesso a qualsiasi tipo di mezzo di locomozione a motore nell'area.

"Dopo gli avvenimenti di bambini uccisi davanti alle scuole, o in prossimità di esse, crediamo sia utile per tutte le forze politiche presenti nella città fare una riflessione e  valutare l’opportunità di chiedere a questa Amministrazione di istituire nelle ore di accesso alle scuole elementari e negli asili isole pedonali a tempo ovvero il divieto totale di accesso di autovetture o motocicli in uno spazio congruo.

E’ indispensabile evitare che decine di autovetture con le quattro frecce inserite sostino davanti ai cancelli dei plessi scolastici e che spesso, per troppa fretta, si muovono incuranti anche degli inviti di agenti di polizia municipale o dei nonni vigili a stare fermi. Questo sistema è già in uso in molti comuni italiani, e non solo del nord, addirittura in comuni dove il traffico è ben più caotico di quello civitavecchiese, ovvero a San Giorgio a Cremano (Napoli).

La sicurezza fisica dei nostri figli non ha limiti di tempo o spazio e viene prima di ogni altra cosa. Per questo come forza politica inseriremo tale proposta anche nel programma del Polo per l’Alternativa di cui facciamo parte prevedendo, laddove la Legge lo consenta, l’istituzione di apposite sanzioni comunali per gli inadempienti".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palomba (Fli): “Isole pedonali a tempo davanti alle scuole”

RomaToday è in caricamento