Giovedì, 17 Giugno 2021
Civitavecchia

Tidei e Mazzola sul servizio idrico: "Pignoreremo Santa Marinella per 1,8 milioni di euro"

I due sindaci del comprensorio lo hanno deciso al margine di un incontro in cui si è discusso di acqua e del consorzio Medio Tirreno

Un pignoramento già effettuato per 650 mila euro e una da effettuare per 1,8 milioni di euro. Sono i provvedimenti che il sindaco di Civitavecchia Pietro Tidei, di concerto con il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola hanno deciso di prendere nei confronti del comune di Santa Marinella, appartenente anch'essa al Consorzio Medio Tirreno.

"Il comune di Santa Marinella - ha spiegato Tidei durante il consiglio comunale di oggi - appartiene al consorzio Medio Tirreno ma a causa dell'assenza della bretella idrica si rifornisce dal Mignone". Problema: deve comunque pagare. "Con i soldi del pignoramento - ha aggiunto Tidei - provvederemo a realizzare finalmente la bretella idrica".

Ma i problemi legati all'acqua non si esauriscono qui. Se da una parte infatti il problema relativo all'impianto di Oriolo sembra essere finalmente arrivato a soluzione, grazie allo stanziamento di 40 mila euro, necessari per la sua riqualificazione, dall'altra resta l'ingiunzione di pagamento nei confronti di Medio Tirreno e del Siit e la "storia" della Port Utility. Ed è su quest'ultimo punto che i consiglieri di maggioranza hanno dibattuto, chiedendo "perché non è lo stesso comune ad occuparsi della vendita di acqua potabile agli armatori?".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tidei e Mazzola sul servizio idrico: "Pignoreremo Santa Marinella per 1,8 milioni di euro"

RomaToday è in caricamento