Civitavecchia

Costa Serena: salpata da Civitavecchia la nave gemella della Concordia

A bordo i passeggeri sono tutti tranquilli, ma c'è chi vuole ricordare le vittime del naufragio sulla Concordia, quando sarà il momento di passare davanti all'Isola del Giglio

Si sono imbarcati ieri alle 17 circa i passeggeri della Costa Serena, la nave gemella di quella che cinque giorni naufragò davanti l'isola del Giglio. Trolley e valigie alla mano, sembravano tutti tranquilli. "Sono alla mia quinta crociera Costa - dice Carlo - non ho mai pensato di rinunciare al viaggio e mi sento sicuro e pronto per questi nuovi 11 giorni in mare".

Con lui anche la moglie ed alcuni amici. "Con Costa Crociere ci siamo sempre trovati benissimo - dicono - anche questa volta siamo sicuri che non ci deluderà". E mentre continuavano ad arrivare autobus carichi di turisti stranieri pronti per l'imbarco, fra loro, anche alcune ragazze americane che parlottavano tra loro. "E' la seconda volta che facciamo una crociera - affermano avviandosi verso il check-in - non siamo per nulla spaventate".

Gran parte dei passeggeri che si sono imbarcati sulla Costa Serena, ha intenzione di ricordare le vittime di cinque giorni fa al Giglio durante il passaggio della loro crociera accanto all'isola. "Di sicuro un pensiero sarà rivolto a loro - dice una famiglia di Foggia, marito, moglie e due bambine - speriamo che la nave si fermi ed osservi un minuto di silenzio. Noi di sicuro faremo una preghiera per loro".

D'accordo anche una coppia di fidanzati di New York, Dion e Jeanine, alla loro seconda crociera dopo quella di qualche anno fa fatta da Venezia. "Ci dispiace davvero tanto di quello che è successo - affermano -, quando passeremo accanto al Giglio faremo una preghiera per le vittime di quella tragedia". Sulla Costa Serena, in partenza oggi da Civitavecchia, ci sono 2.991 passeggeri. L'imbarcazione, che salperà alle 19, arriva dal porto del Pireo ed è diretta a Savona. La rotta - come confermano le autorità portuali - prevede un passaggio accanto all'isola del Giglio. Dalla Liguria la crociera proseguirà poi per Katakolon, Ashdod, Haifa (Israele), Izmir (Turchia), Pireo (Grecia) e ritorno a Civitavecchia. Il comandante della nave è il romano Pietro Sinisi, 39 anni. Con lui faranno parte dell'equipaggio altre 1.026 persone, tra cui 141 italiani, 72 comunitari, 14 europei, 697 asiatici e 103 sudamericani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costa Serena: salpata da Civitavecchia la nave gemella della Concordia

RomaToday è in caricamento