Civitavecchia

Nuova destinazione per la Fiumaretta

Il consigliere comunale Pasquale Marino (Pdl): “abbattiamo l’ecomostro e creiamo nuove strutture utili alla collettività”

Nuova destinazione per la Fiumaretta. Le propone il consigliere comunale del Pdl Pasquale Marino, il quale interviene propone diverse soluzioni per l’utilizzo dell’area. “L’ecomostro precedentemente occupato dall’Enel e che ora si trova in stato di abbandono a Fiumaretta – sostiene Marino – dovrebbe essere demolito per lasciare il posto a strutture differenti utili a tutta la collettività. Per la zona, immagino la costituzione di un centro fieristico o di un centro multi servizi, essendo l’area collocata in punto strategico tra il porto, la città e lo svincolo della bretella stradale. L’ecomostro rappresenta una bruttura agli occhi di tutti i cittadini e dei turisti che sono in transito a Civitavecchia”. Secondo il consigliere, inoltre, la riqualificazione dovrebbe interessare anche altri punti della città, come i silos del porto ed il Water Front. “La grande sinergia creatasi con il nuovo e competente Presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti – afferma Marino - porterà sicuramente ad un’accelerazione sulle azioni di riqualificazione condivise tra porto e città e sull’auspicato abbattimento dei sili portuali, cattivo biglietto da visita nei confronti dei turisti e dei croceristi. Riqualificazione – conclude Marino – che mi auguro coinvolga anche la parte della darsena romana e la barriera doganale del porto commerciale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova destinazione per la Fiumaretta

RomaToday è in caricamento