Civitavecchia

Area Metropolitana o Provincia dell'Etruria? Moscherini, "la parola ai cittadini"

L'ex sindaco di Civitavecchia sta organizzando un dibattito pubblico sulla possibilità della città di entrare a far parte della Provincia dell'Etruria. Invitati anche i politici locali

"Per affrontare il dibattito sull'Area Metropolitana o Provincia dell'Etruria Meridionale, occorre ragionare in merito ai criteri di riorganizzazione territoriale dettati dall'Unione Europea ormai da anni". È ancora in piedi il dibattito sulla riorganizzazione delle province dettata dalla spending review del Governo Monti. Da una parte il sindaco Pietro Tidei ha già detto di voler fare di Civitavecchia uno dei Comuni che entrerà a far parte dell'Area Metropolitana di Roma. Dall'altra i movimenti politici locali preferirebbero l'accorpamento con la provincia di Viterbo così da dare vita alla Provincia dell'Etruria.

E su questa scia è anche l'ex sindaco di Civitavecchia Gianni Moscherini che prendendo spunto dalle normative comunitarie spiega che queste "prevedono l'unione in ambiti territoriali di aree in cui sono ricompresi almeno 350 mila abitanti. Ed è proprio da qui - afferma il consigliere Pdl - che bisogna partire, per disegnare un bacino territoriale che abbia unica competenza e offra servizi in materia di distribuzione idrica, di rifiuti e in ambito sanitario. Solo in questo modo si può gestire un'organizzazione efficiente e funzionale". Per non parlare poi di storie, tradizioni e culture comuni a tutte le città "che fanno parte del comprensorio dell'Alto Lazio".

"È per questo che anche dal punto di vista logistico e dello sviluppo - aggiunge Moscherini - risulta senz'altro più sensato e razionale che si riuniscano in un bacino comune di servizi per i cittadini e le imprese che insistono in questo territorio. Spetta quindi agli amministratori del Nord del Lazio creare un ambito ottimale che può essere denominato in qualsiasi modo, ma che abbia competenze in merito ai servizi essenziali quali appunto acqua, sanità e rifiuti".

Una decisione quella da prendere, Area Metropolitana o Provincia dell'Etruria?, su cui "il consiglio comunale deve necessariamente esprimersi entro i termini stabiliti. Non può essere un viaggio in Cina di alcuni consiglieri di maggioranza a far rimandare la decisione o addirittura a impedire l'espressione della massima assise cittadina entro la data del 2 ottobre, in cui è prevista la deliberazione del nuovo piano di riordino degli enti locali. Inoltre - sottolinea Moscherini - il 18 settembre il presidente della Regione Lazio Renata Polverini presenterà ufficialmente la sua proposta. È per questo che come capo dell'opposizione, sto organizzando per il giorno successivo, un dibattito al quale saranno invitati i cittadini e gli esponenti politici di tutti gli schieramenti per confrontarci sull'argomento e produrre una mozione comune".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area Metropolitana o Provincia dell'Etruria? Moscherini, "la parola ai cittadini"

RomaToday è in caricamento