Sabato, 31 Luglio 2021
Civitavecchia

Moscherini assicura la durata di tre anni le nuove terme

Il Sindaco: "Se hanno tardato ad arrivare delle soluzioni al problema a Sferracallo è perché si è dovuta attendere la conclusione di contenziosi del 2000"

Il sindaco Gianni Moscherini risponde alle accuse del consigliere comunale Marietta Tidei (Pd) sulla questione della Ficoncella e delle terme nella località “Sferracavallo”. Il primo cittadino attraverso la lettura della delibera di giunta comunale approvata il 9 maggio 2011, ha reso pubbliche tutte fasi per risolvere la situazione di stallo in cui versa la struttura termale. “Quelle della Tidei sono delle false affermazioni, prive di fondamenta – chiarisce Moscherini  - e magari se faceva una telefonata al padre, avrebbe capito meglio come invece lui aveva ‘impaciuccato’ le cose” inoltre continua “Se hanno tardato ad arrivare delle soluzioni al problema a Sferracallo è perché si è dovuta attendere la conclusione di contenziosi del 2000, in particolare quello con la ditte Mastrofini e Taurine che, avendo perso la causa con il Comune, saranno costrette a risarcire i danni”. La Regione Lazio ha infatti sollecitato l’Amministrazione civitavecchiese per la presentazione di un progetto industriale serio, entro il 31 dicembre 2011, per la messa a norma delle vasche termali, altrimenti si attuerà la revoca dell’area delle Terme. È stato così istituito un bando europeo per la gara d’appalto al fine dell’assegnazione dei lavori di ristrutturazione dell’impianto termale. Per quanto riguarda  la riqualificazione igenico-sanitaria degli antici Bagni della Ficoncella, dovrà avvenire prima dell’attribuzione dei lavori per le terme, vista la mancata sanificazione delle vasche e la fuoriuscita incontrollata di acqua termale dai pozzi di captazione del terreno vicino a quello pubblico, dove l’assenza di lucchetti e sorveglianza presso i pozzi stessi permette a chiunque di accedervi. Vista la mancanza di fondi da parte del Comune, ad attuare la sanificazione sarà la Saar Hotel s.r.l. proprietaria del terreno dove si trovano le bocche incontrollate di acqua termale. In cambio della manutenzione e salvaguardia delle condizioni igienico-sanitarie del sito minerario, la società gestirà temporaneamente gli antichi Bagni della Ficoncella, senza interrompere il servizio e la gestione delle attività termali. “La gestione della Saar Hotel si terrà fino a ottobre o novembre, - aggiunge il Sindaco -  ovvero fino a quando non ci sarà un vincitore della gara d’appalto per i lavori di ricostruzione delle terme, che non avranno una durata superiore ai tre anni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moscherini assicura la durata di tre anni le nuove terme

RomaToday è in caricamento