Civitavecchia

Province: Pasquale Marino, per Civitavecchia meglio un matrimonio con Viterbo che con Roma

Il rappresentante del Pdl esprime il suo parere sul possibile accorpamento di Civitavecchia a Viterbo per la realizzazione della Provincia dell'Etruria

"Per il futuro di Civitavecchia meglio una provincia con Viterbo che l'area metropolitana di Roma". Si esprime così Pasquale Marino, dirigente del Pdl della città portuale. "Il riordino delle province deciso dal governo - aggiunge - offre un'occasione d'oro da non perdere per il comprensorio di Civitavecchia. Roma diventerà area Metropolitana, Civitavecchia corre il rischio serio di esser risucchiata da questo nuovo ente, diventando di fatto un quartiere periferico della Capitale, senza più un comune proprio. La nostra città diventerebbe di fatto un municipio romano".

Secondo Marino, l'accorpamento tra Civitavecchia e Viterbo "assicurerebbe una convenienza reciproca e avremmo una nuova Provincia: quella degli Etruschi. Questa ipotesi - spiega Marino - sta sul tappeto già da diversi anni, da quando il porto iniziò il suo sviluppo. Inoltre, la proposta avrebbe il
consenso dei territori interessati". La Provincia degli Etruschi, ad avviso dell'esponente Pdl, avrebbe oltre 550mila abitanti. Conterebbe il porto
crocieristico più importante del Mediterraneo, con le potenzialità per diventare anche un grande scalo commerciale, avendo a disposizione enormi e idonee aree retroportuali tra Civitavecchia e Tarquinia per lo stoccaggio. I territori si integrerebbero bene tenuto conto delle peculiarità del viterbese nel campo agricolo e turistico e, soprattutto, con le costruende arterie stradali (Viterbo-Civitavecchia) e ferroviarie (Orte-Capranica-Civitavecchia) che consentirebbero economia e sviluppo importanti". Infine, Marino auspica che venga al più presto predisposta una road-map per la costituzione della Provincia degli Etruschi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Province: Pasquale Marino, per Civitavecchia meglio un matrimonio con Viterbo che con Roma

RomaToday è in caricamento