Martedì, 15 Giugno 2021
Civitavecchia

Dieta dimagrante a base di stupefacenti: indagato medico romano

A finire nei guai un professionista noto sul litorale e nell'area braccianese. Prescriveva alle pazienti dimagranti a base di fendimetrazina, sostanza inserita nella tabella degli stupefacenti con un decreto dell'agosto scorso

È stato indagato dai Carabinieri della Stazione di Civitavecchia con l’accusa di aver infranto il  Testo Unico sugli stupefacenti DPR 309/90, e segnatamente per aver somministrato alle pazienti, soprattutto donne, dimagranti di grande effetto in assenza di condizioni di obesità.

Alcuni dei farmaci prescritti dallo sventato dottore, 50enne di origini romane, erano a base di fendimetrazina, potente dimagrante con azione anoressizzante dichiarato illegale con un decreto dello scorso 2 agosto. Alcune pazienti, dopo la cura, si vedevano costrette a ricorrere ad altri medici ed ospedali per i danni subiti, in alcuni casi anche gravi.

Così almeno trenta donne di Civitavecchia hanno presentato denuncia ai Carabinieri che, dopo una articolata indagine che durava dal 2005 e che ha avuto il suo picco tra il 2008 e il 2009, coordinata dalla locale Procura, hanno indagato il professionista ed al termine di una ispezione sanitaria in collaborazione con il Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità di Roma, dopo avergli contestato gli addebiti, gli hanno sequestrato due importanti ambulatori odontoiatrici,  privi di alcuna autorizzazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieta dimagrante a base di stupefacenti: indagato medico romano

RomaToday è in caricamento