Civitavecchia Via Aurelia

Incendio in centrale: Enel, massima attenzione

"Massima attenzione alla sicurezza e all'ambiente sono state prestate da Enel nel corso dell'incendio che si è sviluppato al trasformatore del secondo gruppo della centrale a carbone di Torrevaldaliga Nord lo scorso 26 agosto". E' quanto sostiene l'Enel in una nota stampa, diffusa nel tardo pomeriggio di oggi in replica agli allarmi sulle possibili conseguenze su salute e ambiente per l'incidente avvenuto nella località vicina a Civitavecchia.

Nella nota si sottolinea che "le procedure di sicurezza sono state attuate con la massima rapidità e professionalità da una squadra interna composta da uomini con formazione specifica per la gestione di simili eventi e dai Vigili del Fuoco"; che "i dirigenti della centrale hanno subito fornito alle autorità competenti indicazioni sulla tipologia di emergenza e sulle sostanze coinvolte, effettuato la messa in sicurezza degli impianti, coadiuvato ad evacuare il personale presente nell'area, reso disponibili i presidi antincendio in dotazione alla centrale, la cui produzione energetica è stata momentaneamente fermata".
Alle richieste di chiarimenti avanzate nei giorni scorsi dalle organizzazioni sindacali, dai partiti dell'opposizione di centrosinistra e dalle associazioni ambientaliste si sono aggiunte oggi anche quelle del "Coordinamento dei medici e dei farmacisti per l'ambiente", che in una lettera inviata alla Procura della Repubblica e all'Arpa Lazio chiede che vengano accelerati i tempi della pubblicazione dei dati sull'incendio. Il "Coordinamento" vuole sapere in particolare se si può escludere che ci sia stata dispersione di diossina. Proseguono intanto le inchieste aperte dalla magistratura per accertare le cause del rogo e gli eventuali danni all'ambiente e quella interna dell'Enel. (ANSA).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio in centrale: Enel, massima attenzione

RomaToday è in caricamento