Civitavecchia

Movimento 5 Stelle: "Alzare l'Imu non è un modo corretto per sfuggire dalle proprie responsabilità"

I grillini attaccano la decisione dell'amministrazione di portare l'Imu al 5,5%. Occhi puntati anche sulle partecipate: "Sono uno scandalo".

"Il comune crea e amministra un'azienda a capitale pubblico per farle gestire dei servizi e beni pubblici. I politici di turno elargiscono favori, specie in prossimità delle elezioni, per creare nuovo consenso. Le aziende create diventano sempre più inefficienti, costano alla collettività e per mantenersi s'indebitano con le banche e non pagano i creditori. Il politico "illuminato" trova la brillante soluzione. Privatizzare le società a capitale pubblico. Le società così privatizzate iniziano a liberarsi del personale in eccesso e aumentano le tariffe".

È l'analisi fornita dal Movimento 5 Stelle, sulla situazione in cui vessano Hcs e le partecipate. "Conclusione: i servizi pubblici diventano privati, aumentano di prezzo, i posti di lavoro diminuiscono e gli investimenti che tanto si annunciano non ci saranno". In poche parole: "Le municipalizzate sono uno scandalo". Scandalo per cui oggi si decide di aumentare l'aliquota sulla prima casa, portandola al 5,5%.

E di chi è la colpa? "Delle precedenti amministrazioni, il plurale è d'obbligo - sottolinea il Movimento 5 Stelle - non cerchiamo colpevoli (per noi lo è tutta la classe politica), ma soluzioni, quindi evitiamo un patetico scaricabarile e mettiamoci a lavorare. Alzare l'Imu - concludono i grillini - e incolpare la precedente amministrazione è un gioco facile, ma non è un modo corretto per sfuggire dalle proprie responsabilità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento 5 Stelle: "Alzare l'Imu non è un modo corretto per sfuggire dalle proprie responsabilità"

RomaToday è in caricamento