Sabato, 19 Giugno 2021
Civitavecchia Piazzale Guglielmotti

Hcs, sbilanciamento finanziario da 10 milioni di euro. Stipendi a rischio

Lo ha annunciato il sindaco Pietro Tidei durante l'illustrazione della situazione finanziaria della Holding. Registrato un lieve miglioramento pari a circa 4 milioni

Migliora la situazione finanziaria di Hcs ma non abbastanza da garantire il pagamento degli stipendi ai dipendenti. Almeno per questo mese. Ad annunciarlo sono stati il sindaco Pietro Tidei e l'amministratore unico della Holding Rina Romagnoli. Presenti anche gli amministratori delle Sot.

Migliora infatti la situazione debitoria di circa 3.940.134,71 euro. Ma resta comunque lo sbilanciamento finanziario. Così grande da impedire il pagamento degli stipendi ai dipendenti a meno che, entro la fine della settimana, non si trovino le risorse necessarie. Uno sbilanciamento pari a 10,3 milioni di euro.

"La situazione è migliorata - ha spiegato il sindaco Pietro Tidei - ma certamente c'è ancora tanto da fare". E il primo cittadino ha detto che si sta attendendo la relazione completa della Tonucci&Patners che dovrebbe arrivare il 30 settembre. Relazione che deciderà le sorti dell'intera Holding. "Solo a quel punto - ha detto - saremo in grado di sapere se dobbiamo vendere, quanto possiamo vendere o se è meglio mandare la società in liquidazione". E ha parlato di "cure" da mettere in atto per cercare di migliorare ancora la situazione. Si parla di cassa integrazione, prepensionamento, riduzione dei preposti, contenimento degli stipendi, niente rinnovo per i contratti a tempo determinato e già scaduti o che scadranno a breve. Misure, quelle indicate da Tidei, poco piaciute a Usb e Uiltrasporti che hanno chiesto al Sindaco di intervenire partendo "dall'alto" e non colpendo sempre e solo i lavoratori.

Intanto, Tidei ha annunciato che il 10 ottobre sarà indetta un'assemblea dei lavoratori impiegati nella Holding. "Sarà proiettato un filmato - ha spiegato il primo cittadino - che mostra il marciume presente in città". Una situazione "insostenibile" ha tuonato Tidei: "Con 320 operai a disposizione, Civitavecchia dovrebbe risplendere. E invece continua ad essere sporca. Dal 10 ottobre avranno 30 giorni per ripulirla. Se così non dovesse essere inizieremo a prendere i provvedimenti del caso". A partire dall'assunzione di controllori che vigileranno costantemente sul lavoro. Ma non solo. "Ci rivolgeremo alla Procura, metteremo in atto provvedimenti disciplinari e licenziamenti. Deve essere chiara una cosa - ha concluso Tidei - chi non lavora va a casa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hcs, sbilanciamento finanziario da 10 milioni di euro. Stipendi a rischio

RomaToday è in caricamento