Civitavecchia

Un'anagrafe patrimoniale degli amministratori locali per la trasparenza e l'onestà

La proposta, protocollata all'ufficio di palazzo del Pincio e consegnata al sindaco Tidei, arriva dal Movimento 5 Stelle

Necessaria la trasparenza. A sottolinearlo presentando all’ufficio protocollo di palazzo del Pincio la proposta di istituzione dell’anagrafe patrimoniale degli amministratori locali, è il Movimento 5 Stelle e il suo ex candidato sindaco Devid Porrello.

“Con l’approvazione di una tale delibera – spiegano i grillini sulla proposta – (già attuata dai Comuni con più di 100 mila abitanti e dai capoluoghi di Provincia) senza alcun onere aggiuntivo per il bilancio, si persegue la massima trasparenza e tutti gli eletti si rendono conoscibili e valutabili direttamente anche nelle fase del processo decisionale”. Si ottiene insomma “la totale trasparenza della vita istituzionale della città, mettendo i cittadini in grado di comprendere e giudicare le attività dell’amministrazione comunale e consentendo alla politica di riconquistare la loro fiducia”.

E a tal proposito Porrello si sofferma anche su quegli articoli 90 e 110 che “in campagna elettorale Tidei aveva detto di non voler assumere e che ora si appresta ad assumere. Chiediamo almeno di seguire l’iter procedurale con la pubblicazione di un bando, attraverso il quale tutti possono partecipare alla selezione”. Una proposta accolta con favore e una nota positiva dal sindaco Tidei, “ora bisogna vedere se sarà portata in Consiglio comunale e approvata”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'anagrafe patrimoniale degli amministratori locali per la trasparenza e l'onestà

RomaToday è in caricamento