Civitavecchia

Traffico internazionale di stupefacenti, arrestato un cittadino spagnolo

E' sbarcato a Civitavecchia con 76 kg di hashish per un valore di circa 400 mila euro. Non si esclude che la droga fosse destinata alla Capitale

Sbarca a Civitavecchia con 76 Kg di hashish probabilmente destinati a invadere la Capitale, E' questa la scoperta fatta dai finanzieri del comando provinciale di Roma all'interno di un autocarro in Italia al porto di Civitavecchia.

Il risultato è stato raggiunto grazie all'analisi del controllo dei passeggeri in arrivo in Italia e delle merci in transito presso lo scalo portuale. Per non parlare poi della sinergica collaborazione con la Direzione Centrale dei Servizi Antidroga del Ministero dell'Interno e la Polizia Catalana "Mossos D’Esquadra”, che hanno permesso di individuare alcuni mezzi pesanti, provenienti da Barcellona, apparsi anomali rispetto ai transiti consueti. L’attenzione delle Fiamme Gialle della Compagnia di Civitavecchia si era concentrata su un mezzo in particolare, nella cui cabina di guida sono stati rinvenuti, accuratamente occultati, 76 chili di hashish di due qualità diverse. In alcuni panetti era stato impresso il lodo "AP7" mentri in altri un segno simile a una svastica, come se si volesse distinguere il produttore dei singoli panetti. Secondo gli investigatori il valore della merce sequestrata ammonterebbe a circa 400 mila euro. Al termine dell'operazione è stato arrestato il responsabile. Un cittadino spagnolo. L'accusa: traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico internazionale di stupefacenti, arrestato un cittadino spagnolo

RomaToday è in caricamento