Civitavecchia

Fumi in porto, Tidei: "pronto a fermare i motori delle navi inquinanti"

Il primo cittadino ha annunciato la possibilità di emanare un'ordinanza "in difesa della salute pubblica, se c'è un allarme o un pericolo per la città"

È pronto a fermare i motori delle navi inquinanti "con un'ordinanza in difesa della salute pubblica, se c'è un allarme o un pericolo per la città". A lanciare l'ennesima guerra è sempre il sindaco di Civitavecchia Pietro Tidei. Prima quella con Enel, "entro agosto chiuderò la centrale di Tvn" aveva detto durante l'ultima conferenza dei sindaci della Asl Roma F. Ordinanza che però non è mai arrivata, soprattutto ad agosto. Ora "minaccia" un'ordinanza contro le navi inquinanti che attraccano a Civitavecchia. L'obiettivo dichiarato è sempre lo stesso. La tutela della salute pubblica. Una guerra dichiarata anche dalle dichiarazioni del ministro all'Ambiente Clini, come spiega lo stesso Tidei che "ha confermato la disponibilità del Governo a finanziare da subito l'elettrificazione delle banchine".

Secondo il primo cittadino "sui fumi delle navi si può e si deve fare di più. I risultati già ottenuti e illustrati dalla Capitaneria di porto venerdì sono giudicati positivi e interessanti (la Capitaneria ha infatti detto che i fumi in porto restano ma la qualità dell'aria sta migliorando notevolmente, ndc) più verifiche e primi respingimenti di navi inquinanti da parte della Capitaneria che ha vietato l'accosto a navigli con i certificati del carburante non in regola". Un'azione che, a detta del Sindaco, da sola non basta. "Parlo di controlli sistematici e stringenti di condivisione dei dati online tra gli enti che devono prendere decisioni, di un più serrato coordinamento. Il cielo sul porto - ha aggiunto - è ancora giallo e al mattino possono accorgersene tutti".

E il Sindaco ha annunciato che entro fine mese convocherà Capitaneria, Arpa, Asl, Noe e tutti gli organi sanitari e di polizia coinvolti. "L'obiettivo - ha concluso - è iniziare a ripulire il cielo del Porto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fumi in porto, Tidei: "pronto a fermare i motori delle navi inquinanti"

RomaToday è in caricamento