Civitavecchia

"Civitavecchia è sporca? Colpa degli stranieri"

L'assessore Giancarlo Frascarelli si indigna ancora una volta per il rovistaggio nei cassonetti da parte di cittadini stranieri: "Rovistano nei cassonetti e lasciano l'area intorno un porcile. Non è xenofobia"

La città è sporca? La colpa è degli stranieri che rovistano nei cassonetti dell'immondizia. L'ha scritto in una nota l'assessore alle Politiche ambientali del Comune di Civitavecchia, Gianfranco Frascarelli (Pdl), che afferma di essersi reso conto personalmente della situazione nel corso di un sopralluogo. "E' un dato di fatto - sostiene l'assessore - che ci sono stranieri che rendono le aree intorno ai cassonetti dei veri e propri porcili: un fenomeno al quale le forze dell'ordine devono porre rimedio. Non si tratta di xenofobia - precisa Frascarelli - ma soltanto di chiedere il ripristino della legalità e del decoro in un città che ha già dimostrato la sua grande capacità di accoglienza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Civitavecchia è sporca? Colpa degli stranieri"

RomaToday è in caricamento