Martedì, 22 Giugno 2021
Civitavecchia

Ditte appaltatrici Enel, Federlazio replica al sindaco Tidei

Il direttore di Federlazio Roma, Giuseppe Giordano: "Le difficoltà generali del momento impongono a tutti una maggiore attenzione nelle affermazioni".

"Le difficoltà generali del momento impongono a tutti una maggiore attenzione nelle affermazioni". È quanto dichiara il direttore di Federlazio Roma, Giuseppe Giordano, riferendosi alle parole utilizzate dal sindaco Pietro Tidei sul mancato pagamento degli stipendi da parte di alcune ditte appaltatrici Enel. Parole impresse nere su bianco in quella lettera inviata Civitavecchia: niente stipendi, Tidei scriv
dottor Roberto Renon, responsabile dell'area business generazione di Enel.

Dichiarazioni "in questo caso non condivisibili - spiega Giordano - perché riportano boatos che circolano tra i lavoratori delle aziende in difficoltà. Tra l'altro, la nostra Associazione ha avviato un percorso di leale collaborazione a tutto campo con l'Amministrazione comunale, tesa proprio ad affrontare e tentare di risolvere le problematiche più immediate legate agli appalti dell'Enel. Quel che è certo - prosegue il Direttore di Federlazio Roma - è che un imprenditore, dovendo scegliere tra pagare lo stipendio dei propri dipendenti e pagare un fantomatico 'leasing del Suv', come citava Tidei, senza ombra di dubbio opterà sempre e comunque per la prima scelta. Purtroppo la crici complessiva del momento - aggiunge - aggravata dagli ormai cronici ritardi di pagamento di tutti i committenti sia pubblici che privati, nonché dall'impennata degli oneri gravanti sulle imprese a seguito delle manovre economiche succedutesi negli anni, non consente più alle stesse, anche volendo, di avere una equilibrata gestione finanziaria".

E aggiunge: "Tutte le fantasiose ipotesi avanzate per disegnare un futuro catastrofico per le imprese coinvolte in lavori con l'Enel non sono quindi nemmeno ipotizzabili, sia per motivi tecnico-giuridici, sia soprattutto perché gli imprenditori hanno deciso da tempo, con grande coraggio e sacrificio, di non abdicare dal proprio ruolo e dalle proprie funzioni economiche e sociali. In virtù di quella collaborazione costruttiva già avviata e in cui crediamo molto - conclude Giordano - riteniamo invece più che condivisibile la proposta del sindaco Tidei di avviare un Tavolo congiunto con l'Enel per l'individuazione di soluzione a tutte le problematiche in essere. In tal senso, ribadiamo la nostra massima disponibilità a lavorare insieme".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ditte appaltatrici Enel, Federlazio replica al sindaco Tidei

RomaToday è in caricamento