Domenica, 19 Settembre 2021
Civitavecchia Civitavecchia

Emergenza rifiuti, per risolverlo serve l'autorizzazione della Regione

Venerdì saranno effettuati nuovi collaudi, mentre lunedì mattina la Regione prenderà in consegna i risultati del collaudo e già da lunedì pomeriggio si potrà conferire nel nuovo invaso evitando problemi alla città.

Emergenza rifiuti a Civitavecchia. Dopo la richiesta di pagamento di oltre 4 milioni di euro da parte della Mad, la società che gestisce la discarica del comune, arriva anche la notizia che la vasca di Fosso Crepacuore è esaurita. E Hcs dichiara di non poter più garantire lo smaltimento dei rifiuti.

Problema che potrebbe essere risolto con l'autorizzazione da parte della Regione di collaudare la seconda vasca della discarica (interessata ad agosto da un incendio). Autorizzazione mai richiesta fino ad oggi e che rischia di mettere in ginocchio Civitavecchia. Farla diventare una sorta di Napoli.

Ma oggi un complesso sopralluogo sembra aver sbloccato la situazione. Venerdì saranno effettuati nuovi collaudi, mentre lunedì mattina la Regione prenderà in consegna i risultati del collaudo e già da lunedì pomeriggio si potrà conferire nel nuovo invaso evitando problemi alla città.

La soluzione è stata trovata alla presenza del vice sindaco Enrico Luciani, dall'assessore all'Ambiente Roberta Galletta, dei delegati Ismaele De Crescenzo ed Emiliano Santori, dei vertici di Hcs Rina Romagnoli, di Città Pulita Gino Ciogli, del capo di Gabinetto del sindaco, Patrizio De Felici, dei responsabili della Mad e dei dirigenti dell'ufficio ambiente e della Regione Lazio.

"Il problema è complesso - ha spiegato l'assessore all'Ambiente Roberta Galletta - e la soluzione resta la differenziata. Ereditiamo la pessima gestione della raccolta rifiuti da parte della precedente Giunta che non perseguito la strada della raccolta differenziata se non in maniera parziale in soli 3 quartieri. Ed è su questo che stiamo puntando oggi perché siamo convinti che con una raccolta oculata e mirata, l'uso della discarica sarà molto minore rispetto a quanto è usata oggi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti, per risolverlo serve l'autorizzazione della Regione

RomaToday è in caricamento