rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Civitavecchia Civitavecchia

Parchi pubblici nel degrado, sopralluogo dell'assessore Mecozzi

Intanto scoppia la polemica tra i cittadini possessori di animali e non: "È colpa degli amici a quattro zampe che sporcano?"

Sopralluogo dell’assessore ai Lavori Pubblici Mirko Mecozzi al Centro Polivalente “Gianni Graziuso”, chiuso dall’ufficio ambiente del Comune già da diverso tempo a causa della grave situazione di degrado.

“Ho avuto modo di constatare in che stato lo hanno ridotto”, ha spiegato l’Assessore che ha anche promesso: “Mi adopererò al più presto insieme all’assessore Galletta, al fine di trovare una soluzione per restituire decoro al parco”.
 

Intanto, però, il degrado dei parchi civitavecchiesi accende la polemica tra i cittadini. Di chi è la colpa se i parchi vessano nel degrado? Da una parte tutti concordano nell’affermare che è colpa della poca cura dell’amministrazione. Dall’altra si scatena invece una vera e propria faida tra i possessori di animali e non. È colpa degli amici a quattro zampe che sporcano? È colpa dei loro proprietari? Gli interrogativi sono tanti. Così come pure le risposte.
 

“I cani hanno diritto di andare nei parchi – tuonano dal gruppo Facebook “Città d’incanto Gli Antivandali” –sta ai proprietari tenerli al guinzaglio, pulire i loro bisogni e soprattutto evitare di portarli dove giocano i bambini. Nel caso del piccolo parco in questione – aggiunge Ibelli – è tassativamente proibito portare i cani in quanto non ci sono gli spazi per gli amici a quattro zampe. Purtroppo i proprietari dei cani della zona se ne fregano del divieto”.
Insomma, degrado o non degrado. Vandali o non vandali una cosa è certa. Tutti in città devono fare la loro parte. Dalle istituzioni ai semplici cittadini. E forse le cose potrebbero migliorare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parchi pubblici nel degrado, sopralluogo dell'assessore Mecozzi

RomaToday è in caricamento