Sabato, 12 Giugno 2021
Civitavecchia

Civitavecchia. L’assessore De Angelis all’Onorevole Tidei: “si ricorda di Borg e Schumacher?”

L’assessore al Bilancio Gian Piero De Angelis replica alle affermazioni rilasciate sulla stampa dall’onorevole Pietro Tidei. “L’onorevole vuole fare il maestrino? Tornasse all’asilo, dato che la sua permanenza al Parlamento è stata completamente inconcludente. Se con l’ultimo intervento l’onorevole Tidei voleva dimostrare dimestichezza in materia economica o addirittura superiorità intellettuale – spiega De Angelis - in realtà non ha fatto altro che confermare una convinzione ormai molto diffusa in città: la sua trasferta al Parlamento lo ha definitivamente allontanato dai problemi dei cittadini. Inoltre – prosegue - non sapendo intervenire in alcun modo per risolverli, lo sta trascinando nel vicolo cieco della critica, utilizzando gli eloquenti insegnamenti appresi in svariati anni di attività politico “professionale”, tra le cause delle macerie che stanno sommergendo quella che un tempo era la nostra “bell’Italia”. Di fronte al popolo preoccupato e angosciato, il motto dell’onorevole si ripete a dismisura: apparire, apparire e apparire. Promettere, promettere e promettere. Parole accompagnate dalla quantità industriale di stupidaggini ormai collezionata periodicamente. Nonostante ciò, l’onorevole Tidei forse dimentica che il popolo, sebbene angosciato, ha capito perfettamente che la causa dell’angoscia non è il sottoscritto o Moscherini, i quali devono sicuramente dare il massimo alla collettività. La causa d’angoscia per il popolo, forse, è l’avere un Parlamento formato da persone sconosciute il cui operato non è valutabile da nessuno. Un operato – continua - che in una qualsiasi impresa privata sarebbe causa di licenziamento per gran parte dei nostri onorevoli. E il “nostro” di onorevole sarebbe rimandato a settembre, dato che non sappiamo quali benefici abbia portato alla città, se non interrogazioni e mozioni le cui risposte tuttavia non è dato conoscere, a conferma della “pignoleria” con cui lo stesso segue le problematiche del territorio. Il segnale che l’onorevole dovrebbe capire, invece, è che nel mondo politico, come nello sport, i grandi campioni, quelli veri, che hanno tentato di ritornare sulla scena, hanno soltanto ottenuto risultati discutibili se non deludenti, come ad esempio Borg o Schumacher. Pertanto – conclude De Angelis - il consiglio che gli do è di non fare lo stesso errore. Si tolga la cravatta e la dia ai nostri giovani, per una nuova classe dirigente sicuramente più fresca e motivata di idee e contenuti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civitavecchia. L’assessore De Angelis all’Onorevole Tidei: “si ricorda di Borg e Schumacher?”

RomaToday è in caricamento