CivitavecchiaToday

Coronavirus, mascherine finite? Ci pensano gli operatori del mercato

Al mercato di Civitavecchia due operatori hanno confezionato e distribuito gratuitamente centinaia di mascherine contro il Coronavirus. Paola: "Avevo visto che molti colleghi stavano lavorando senza averne una"

Mascherine fai da te

L’idea è venuta a Paola che, al mercato di piazza Regina Margherita, ha un negozio in franchising. Per metterla in pratica ha poi coinvolto Fabio, un collega che si dedica invece alla vendita di materassi. Insieme hanno confezionato centinaia di mascherine.

Un'esigenza diffusa

“Ho visto che non si trovavano più e molti operatori, al mercato, ne erano rimasti sprovvisti così ho cercato un tutorial. Guardandolo ho capito che non era difficile confezionarle. –  ha raccontato Paola a Romatoday –  allora ho pensato di farne un po' e di regalarle, cosa che ho cominciato a fare nella mattinata di mercoledì 11".

Le mascherine fai da te

La tecnica per confezionare delle mascherine "fai da te" non è complicata. Ed anche i materiali non sono impossibili da reperire. "La carta utilizzata è di quelle che negli ospedali vengono sistemate sopra le lettighe. La si piega come fosse un ventaglio, in modo che vada a coprire naso e bocca. Una volta fatto questo - ha spiegato l'operatrice di Civitavecchia - si attacca un cordoncino elastico”. Il risultato è stato sorprendente.

Il successo dell'iniziativa

Le mascherine sono state prima distribuite agli operatori che, nel Mercato rionale, ne avevano bisogno. Poi si è sparsa la voce e fuori dai negozi di Paola e Fabio, che si è messo a disposizione per dare una mano, si è formata la fila. “Non so quante ne abbiamo distribuite, ad un certo punto sono anche venute le Forze dell'ordine perché si stava creando un assembramento e, giustamente, ci hanno detto che bisognava far rispettare il metro di distanza tra le persone”. 

Inventiva e solidarietà

Il dispositivo di protezione individuale, realizzato a mano, è diventato rapidamente un must. Grazie all’inventiva ed alla generosità di questi operatori, centinaia di persone, a Civitavecchia, possono dichiarare di possederne uno. Non sono efficaci come quelli che, da settimane, sono divenuti introvabili. Ma sono la dimostrazione che, da parte di molti cittadini, non è venuta meno la solidarietà. E forse, contro il Coronavirus, anche questo aiuta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento