Mercoledì, 16 Giugno 2021
Civitavecchia Prati / Via Marianna Dionigi

Tre pistole in cassaforte e 24 fucili non registrati: denunciato un armiere

E' il bilancio di controlli da parte della Polizia, che ha passato a setaccio 26 armerie della capitale e della provincia. In totale, sono 3 le persone denunciate

Custodiva in cassaforte tre pistole di cui non ha saputo giustificare il possesso e altre 7, insieme a 24 fucili non catalogati nell'apposito registro, sono state sequestrate. E' quanto accaduto a un armiere di Civitavecchia in seguito ai controlli effettuati dalla Polizia amministrativa della Questura di Roma e della Guardia di Finanza, che nei giorni scorsi hanno passato a setaccio 26 armerie della Capitale e della Provincia. L'armiere, la cui attività era in via Traiana, è stato denunciato a piede libero. Tre delle sette pistole sono state trovate dagli investigatori in una cassaforte di pertinenza dell’armeria e delle quali il proprietario non ha saputo giustificare il possesso.


Sono tre, in totale, le persone denunciate dalle forze dell’ordine, titolari di altrettante armerie, che a vario titolo si sono resi responsabili di violazioni amministrative e penali. In un armeria di via Marianna Dionigi, nella zona di Prati, gli agenti hanno sequestrato oltre 20 kg di polvere da sparo, detenuti illegalmente dalla titolare. Oltre alla polvere da sparo, gli investigatori hanno riscontrato la presenza di numerose armi bianche, pugnali e baionette, non registrate sull’apposito registro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre pistole in cassaforte e 24 fucili non registrati: denunciato un armiere

RomaToday è in caricamento