Civitavecchia

Gomalan Brass “fuori legge”, rinviato a data da destinarsi il concerto di sabato

I motivi: l'entrata in vigore avvenuta il 1 gennaio scorso, di una legge recentemente emanata dal Governo Monti in cui un articolo impedisce a tutte le prime parti di enti lirici e sinfonici nazionali di svolgere attività concertistica al di fuori degli impegni teatrali

Il concerto dei Gomalan Brass è stato posticipato a data da definirsi. Lo comunica la Cittadella della Musica, annunciando così l’annullamento della data di sabato prossimo. I motivi vanno ricercati dall’entrata in vigore, avvenuta il 1 gennaio scorso, di una legge recentemente emanata dal Governo Monti. Al suo interno vi è infatti un articolo che impedisce a tutte le prime parti di enti lirici e sinfonici nazionali di svolgere attività concertistica al di fuori degli impegni teatrali.
Di qui l’impasse, come si evince dalle parole della Direttrice Artistica della Cittadella della Musica, Maria Letizia Beneduce: “Essendo i Gomalan Brass formati tutti da prime parti delle orchestre nazionali della Rai di Torino, de La Scala di Milano, de La Fenice di Venezia, del Teatro regio di Torino, al momento sono impossibilitati di effettuare questo concerto alla Cittadella della Musica. Tale concerto però verrà posticipato a data da definirsi, in attesa di chiarimenti e sviluppi che potrebbero arrivare a valle della protesta nazionale che si sta organizzando da parte del mondo artistico italiano”.

Intanto per domani, mercoledì, non ci sarà il ritiro dei coupon. Una conferenza stampa è attesa comunque per giovedì, alle ore 11, presso la Fondazione Cariciv, per fare il punto della situazione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gomalan Brass “fuori legge”, rinviato a data da destinarsi il concerto di sabato

RomaToday è in caricamento