Martedì, 15 Giugno 2021
Civitavecchia

Zona Franca, Comitato Tidei: "Franca ...non è una maestra d'asilo"

Il Comitato dell'onorevole Pietro Tidei replica a quello del sindaco Moscherini e sottolinea: "la zona "franca" riguarda le sole merci come prevede il codice doganale comunitario"

"Temiamo che la parola “Franca” evochi nel Comitato Moscherini il nome della maestra d'asilo deceduta quando i non tanto perspicaci estensori della nota di ieri erano ancora in tenera età.

Il che spiegherebbe perché non abbiano ben compreso la proposta dell’onorevole Tidei di Zona Franca Industriale/Umanitaria, potente volano occupazionale e di sviluppo.

Riproviamo oggi: la zona “franca” riguarda le sole merci come prevede il codice doganale comunitario.. E franca vuol dire con diritti e imposte doganali nulli o semplificati. Sulle merci dunque, solo sulle merci. La proposta di legge presentata dall’On Tidei, per tassare gli Armatori a beneficio del Comune - che tanta confusione ha generato nelle semeplici e conniventi menti del Comitato Moscherini -  riguarda, invece,  i  cinque milioni di turisti che ogni anno sbarcano in porto senza veri benefici economici per la città.

Solo ed esclusivamente le persone. Ricordate il giochino dell'asilo? Non animali, non cose, non piante, non fiori...non frutti.

Il programma di Tidei  prevede quindi la realizzazione della zona Franca Umanitaria all'inizio del mandato, punta forte sul  terzo settore e porterà a nuovi posti di lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona Franca, Comitato Tidei: "Franca ...non è una maestra d'asilo"

RomaToday è in caricamento