Venerdì, 18 Giugno 2021
Civitavecchia

Elezioni: "Coalizione del centro sinistra unita"

Tutti i partiti di centro sinistra affermano che la coalizione, in vista delle prossime amministrative, è unita, e il suo dibattito interno è finalizzato a trovare una sintesi tra posizioni diverse

Dopo aver lasciato l'Udc Marco Di Gennaro, è al centro di qualche polemica della coalizione del centrosinistra cittadino. L'ex segretario infatti avrebbe scelto il Partito Democratico come schieramento e  l'onorevole Pietro Tidei avrebbe proposto di candidarlo al consiglio comunale. Ma nella coalizione frenano, in particolar modo il Prc: "Il codice etico istituisce il Collegio dei Garanti, composto da nove membri nominati dai segretari dei partiti del centrosinistra locale che abbiano sottoscritto il codice etico cittadino.

Le primarie sono state un grande evento di partecipazione democratica soprattutto perché i segretari della coalizione hanno saputo rimettere al centro la politica e l’autorevolezza dei partiti stessi, senza personalismi. E su questa strada bisogna proseguire. Si riunisca il collegio e valuti tutte le eventuali del caso". Quindi ci si chiede perché il candidato a sindaco del Pd, non abbia interloquito prima con tutta la coalizione poi con Di Gennaro.

Ma dalla coalizione stessa del centrosinistra (Partito democratico, Sinistra ecologia e libertà, i Comunisti italiani, Rifondazione comunista e il Partito socialista) arriva la rassicurazione di una solidità comunicativa: "L’opinione pubblica di Civitavecchia ne è ben consapevole e la grande partecipazione alle primarie di poche settimane fa lo dimostra ampiamente. Il centrosinistra è una comunità che discute alla luce del sole e che ha profondo rispetto per le differenze. Questo non significa caos ma democrazia. A qualcuno dispiacerà e tuttavia dovrà farsene una ragione.

Il nostro dibattito interno è finalizzato a trovare una sintesi tra posizioni diverse. Tutt’altra cosa da chi vuole sfruttare l’attimo di notorietà per creare scompiglio. Tantomeno non accettiamo che le nostre discussioni siano paragonate a quelle della destra e delle cosiddette "larghe intese". Paragone che dimostra scarsa capacità di analisi e abbondanti dosi di populismo. Il continuo farsi e disfarsi del centrodestra locale ha ben altre motivazioni rispetto alle nostre.

Le primarie hanno sancito il nome del candidato sindaco della nostra coalizione e tutti siamo impegnati a sostenerlo. Dopo quasi dieci anni di disastrose amministrazioni di centrodestra il nostro obiettivo è quello di ridare una guida al Pincio e un futuro a Civitavecchia".

Precisazioni che arrivano anche da "Un'altra città è possibile" che afferma di voler affiancare fermamente Mauro Guerrini in caso corresse da solo alle elezioni: "Teniamo a precisare che siamo fieri e orgogliosi di affiancare Mauro Guerrini nel suo percorso politico, ma evidenziamo che il gruppo "Un'altra città è possibile" sta serenamente valutando l'ipotesi di autonomia politica suggerita anche dalle recenti interpretazioni del codice etico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni: "Coalizione del centro sinistra unita"

RomaToday è in caricamento