Martedì, 22 Giugno 2021
Civitavecchia

Mense scolastiche, in arrivo alcune novità per i cittadini

Le fasce di reddito diventano sei. Esoneri fino ai 6 mila euro. Soddisfatto il capo di gabinetto Patrizio De Felici

Si cambia musica anche per le mense scolastiche. Servizio tanto contestato dai genitori civitavecchiesi sia per la qualità che per il costo del cibo.

E si parte dalla fascia di esonero dal pagamento del ticket, fissata dalla precedente amministrazione tra 0 a 10 mila. Oggi divisa in due parti, da 0 a 6 mila. In questo caso permane l'esonero dal pagamento. E da 6 mila a 10 mila per cui è previsto un pagamento di 1 euro al giorno.

Ma oltre a questo a cambiare sono anche le modalità di pagamento e le domande di rimborso per i pasti non usufruiti.

"Le fasce calcolata in base all'Isee - spiegano la delegata all'Istruzione Paola Rita Stella e il capo di gabinetto Patrizio De Felici - diventano sei. Le famiglie con un reddito da 0 a 6.000 euro saranno esonerate dal pagamento. Da 6.000 a 10.000 si pagherà 1 euro al giorno. Da 10.000 a 20.000 il costo sarà di 2 euro al giorno. Da 20.000 a 30.000 il costo sarà di 2,5 euro al giorno. Da 30.000 a 36.000, 4 euro al giorno e da 36.000 euro in su si pagherà 4,5 euro al giorno".

Spiegate anche le modalità di pagamento. "Si effettueranno in tre rate: una al momento dell'iscrizione, una il 20 gennaio e l'ultima il 20 marzo. I rimborsi assenze invece, che saranno verificate e certificate, potranno essere inoltrate solo per assenze cumulative di almeno 10 giorni".

Soddisfatto anche il capo di gabinetto Patrizio De Felici, in prima linea nel settembre scorso, per dire no all'eccessivo costo del servizio e alle modalità di pagamento e di esonero. "Abbiamo deciso di puntare sulla qualità del servizio, equilibrando meglio le fasce di reddito". E tra i vari cambiamenti De Felici ricorda come l'amministrazione abbia voluto puntare soprattutto sul maggior peso decisionale dei genitori. "Saranno loro - ha aggiunto - attraverso il comitato mense, a fare delle proposte concrete all'amministrazione per far sì che il servizio funzioni nel migliore dei modi. Altri cambiamenti ci saranno col passare del tempo". Soprattutto, scaduto l'appalto sottoscritto dalla precedente amministrazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche, in arrivo alcune novità per i cittadini

RomaToday è in caricamento