Civitavecchia

Civitavecchia. Incontro tra Uilpa Dogane Lazio e Abruzzo e il presidente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia Pasqualino Monti

La delegazione sindacale ha illustrato al presidente Monti le difficoltà ancora presenti nel porto per i dipendenti dell'Agenzia delle Dogane

Si è svolto ultimamente, presso la sede dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, un incontro tra il Presidente dell’Authority Pasqualino Monti, e una delegazione dell’Organizzazione Sindacale Uilpa Dogane Lazio e Abruzzo.

Durante l’incontro, la delegazione sindacale, capitanata dal Segretario Regionale Virgilio Tisba, ha espresso viva soddisfazione per  gli evidenti benefici della nuova gestione dell’Autorità Portuale, che ha prodotto trend positivi in ogni ambito dell’attività dello scalo, con il raggiungimento di obiettivi importanti, quali il primato nel Mediterraneo del porto di Civitavecchia nel settore crocieristico, e l’acquisizione di nuovi traffici, specialmente nel settore agroalimentare.

Il costante impegno del Presidente Monti nel convincere armatori e investitori a puntare su Civitavecchia, ed anche tutte le iniziative volte al miglioramento dei servizi e della conseguente competitività sul mercato delle aziende locali, hanno spronato la Uilpa Dogane  ad informare il Dirigente dell’Autorità Portuale dell’esistenza di alcune annose problematiche logistiche esistenti nell’Area di Temporanea Custodia dei container, che si trova sulla banchina n. 25 del porto di Civitavecchia e gestita dalla Società  Roma Terminal Container S.p.A..

Le problematiche nascono dall’assenza di strutture idonee ad assicurare il corrente e sicuro svolgimento dei controlli doganali sulle merci contenute nei container, e le difficoltà che scaturiscono da tale situazione comportano, malgrado la buona volontà dei funzionari doganali, il rallentamento dello sdoganamento delle merci,  provocando disagi agli operatori doganali  che devono tenere conto delle esigenze commerciali dei loro clienti e che, in tale ottica, talvolta decidono di dirottare i traffici presso altri scali più organizzati, dove riescono a contenere meglio  i costi e a velocizzare i tempi di sdoganamento.

La Dirigenza dell’Ufficio delle Dogane di Civitavecchia, riconoscendo le oggettive difficoltà rappresentate dai funzionari doganali preposti ai controlli, ha più volte sollecitato la realizzazione di adeguate strutture da parte della società gestore dell’Area. In particolare, risulta  di vitale importanza l’adeguamento della tettoia attualmente posta a copertura dello scanner utilizzato per le scansioni dei container, che a causa delle ridotte dimensioni non protegge l’apparecchiatura dalla pioggia, con conseguente interruzione dell’energia elettrica. Il successivo riavvio dello scanner e la necessaria taratura dello stesso, causano lunghi tempi morti, senza poi considerare la sicurezza dei lavoratori, che devono ovviamente riattivare gli interruttori  dell’energia elettrica bagnati dalla pioggia. Altra necessità ormai improrogabile, è quella di organizzare l’area dei controlli fisici alle merci contenute nei container; in questo spazio, al momento, c’è una tettoia che non ripara né dalla pioggia né dal sole, considerando che la merce da estrarre non si può deteriorare facendola bagnare, e che d’estate i container si infuocano, raggiungendo temperature proibitive che più di una volta hanno provocato malori al personale addetto alle operazioni di scarico. Inoltre manca del tutto un sistema di illuminazione dedicato, e un magazzino per la custodia delle merci estratte dai container, nel caso di un’eventuale momentanea interruzione del controllo. Al momento, in tale evenienza, per assicurare la custodia delle merci, è necessario rimettere tutto nel container e, successivamente alla ripresa del controllo, ritrarre il carico, provocando consistenti ritardi.

E’evidente che tale stato di cose, data l’importanza della dogana nella catena logistica dei trasporti, e del conseguente influsso sull’operatività dello scalo portuale, mal si concilia con la politica generale di  miglioramento  dei servizi resi all’utenza.

Il Presidente dell’Autorità Portuale ha assicurato alla delegazione sindacale la propria disponibilità a verificare la situazione e all’attuazione di quanto necessario per la  risoluzione dei problemi. Nell’ambito dello stesso incontro la Uilpa Dogane ha chiesto notizie circa la presenza, nelle immediate vicinanze della nuova sede dell’Ufficio delle Dogane di Civitavecchia, di un bacino di raccolta delle acque provenienti dal depuratore di Fiumaretta, che,  a causa delle frequenti esalazioni maleodoranti , desta preoccupazioni per la salute del personale doganale. In tal senso, il Dirigente dell’Ente Portuale il dottor Pasqualino Monti, ha comunicato di avere già predisposto una adeguata assegnazione di fondi per la bonifica e la regolare manutenzione dell’impianto, considerandone quindi già avviata la definitiva risoluzione. Il Presidente dell’Autorità Portuale ha anche positivamente esaminato la possibilità di istituire un servizio di navetta per il personale doganale al momento del trasferimento presso la nuova sede.

L’incontro si è concluso all’insegna della massima collaborazione, rappresentata dalla delegazione sindacale  Uilpa Dogane Lazio e Abruzzo al Presidente dell’Autorità Portuale, soprattutto con riferimento alla necessità di ottenere dai Dirigenti dell’Agenzia delle Dogane l’attribuzione al locale Ufficio Doganale di tutte le risorse, umane e materiali,  indispensabili ad affrontare una crescente mole di lavoro, che non può certamente tradursi nella prevista assegnazione di sole tre unità,  provenienti dalla procedura di mobilità intercompartimentale e dalla sempre più pressante limitazione delle risorse finanziarie previste per la retribuzione del lavoro straordinario e della turnazione che il personale doganale attua per meglio rispondere alle esigenze commerciali dello scalo.

Quest’assegnazione di risorse costituisce misura indispensabile, affinché anche l’Autorità Doganale possa dare il giusto contributo al porto di Civitavecchia nel perseguire l’obiettivo principale rappresentato dallo sviluppo economico ed occupazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civitavecchia. Incontro tra Uilpa Dogane Lazio e Abruzzo e il presidente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia Pasqualino Monti

RomaToday è in caricamento