Civitavecchia

Civitavecchia. Anna Maria Gagliano, confermato il suicidio dall'autopsia

Dai primi esiti dell'esame sembrerebbe quasi certo il decesso lo stesso giorno della scomparsa, ovvero il 30 settembre. Il medico legale Guido Maria De Mari ha comunque sessanta giorni prima di consegnare i risultati definitivi

L'autopsia al Verano di ieri mattina conferma il suicidio di Anna Maria Gagliano. Servono ancora sessanta giorni per la consegna dei risultati dell'esame del medico legale Guido Maria De Mari. Ma i primi esiti dell'esame autoptico, ai quali era  presente anche il medico legale nominato dalla famiglia, Gino Saladini, non lascerebbero spazio al dubbio.

Anna Maria Gagliano si sarebbe suicidata, e forse proprio il primo giorno della sua scomparsa. Edmondo de Gregorio, sostituto procuratore, ha aperto un'inchiesta per istigazione al suicidio, altrimenti la serie di verifiche utili all'indagine non si sarebbero potute svolgere. Il corpo è stato riconsegnato alla famiglia che probabilmente celebrerà i funerali domani alla parrocchia di Pantano. Comunque le indagini proseguono per poter mettere finalmente la parola fine al caso e chiarire se possano esserci terzi motivi che hanno spinto Anna Maria a lasciare il marito con i figli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civitavecchia. Anna Maria Gagliano, confermato il suicidio dall'autopsia

RomaToday è in caricamento