Civitavecchia

Tentata concussione, l'amministratore di Città Pulita sul registro degli indagati

Le indagini riguardano il Comune di Cerveteri, di cui Ciogli ha ricoperto il ruolo di primo cittadino prima di essere "assunto" dal sindaco Tidei come amministratore della Sot.

Torna al centro di un'inchiesta giudiziaria l'ex sindaco di Cerveteri, Gino Ciogli, oggi amministratore unico della partecipata Città Pulita nel comune di Civitavecchia.

In questi giorni si sono infatti concluse le indagini, da parte dei pm Lorenzo Del Giudice e Alessandro Gentile, relative a un procedimento che vedrebbe indagati per tentativo di concussione l'ex sindaco di Cerveteri, l'ex presidente del Consiglio, l'ex presidente della Commissione Urbanistica sempre del comune di Cerveteri. Tra gli indagati figurerebbe anche un ex amministratore del Comune di Ladispoli.

Ora gli indagati hanno 20 giorni di tempo per presentare documentazioni, memorie e chiedere di essere ascoltati per dimostrare la loro estraneità ai fatti. Questo sarebbe il secondo terremoto giudiziario che colpirebbe non solo il Comune di Cerveteri, ma lo stesso Gino Ciogli (uscito indenne dal primo). La precedente operazione, riguardante dei piani integrati e definita operazione "step by step" aveva portato all'arresto di 4 persone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata concussione, l'amministratore di Città Pulita sul registro degli indagati

RomaToday è in caricamento