rotate-mobile
Civitavecchia Civitavecchia

Cittadella della Giustizia, Cecchi: "Quelle di Tidei sono parole al vento"

Il consigliere del Pdl Annita Cecchi replica alle ultime parole dell'onorevole Pietro Tidei a proposito della Cittadella della Giustizia

“Sono contenta che Pietro Tidei non vuole buttarla in rissa, anche perché l’ha già buttata in caciara”. Questa è la replica del consigliere del Pdl Annita Cecchi sul tema della Cittadella Giudiziaria.

“Le parole di Tidei – dichiara il consigliere – dimostrano come non rispondere a volte faccia comodo. Questa necessità, nel suo caso, nasce soprattutto dalla figuraccia che lo stesso Tidei ha incassato agli occhi della città sul tema tribunale, dove è stato costretto a ricredersi sull’idea di una sua possibile chiusura, dopo che per mesi aveva insistito sulla non sussistenza di alcun rischio.

La replica che oggi leggo sulla stampa contiene soltanto quel concentrato di demagogia a cui per decenni Tidei ci ha abituato, con parole al vento che non spiegano nulla e la cui finalità è soltanto sviare il discorso. Ma la città sa leggere e sa interpretare. La stessa città che sa che il Sindaco Moscherini incontrò mesi fa gli operatori giudiziari ben conoscendo, a differenza di Tidei, il pericolo che correva il tribunale di Civitavecchia e su quel fronte convocò un consiglio comunale aperto in cui ci fu un dibattito condiviso sulle operazioni da mettere in campo per evitare l’accorpamento della nostra sede giudiziaria.

L’attuale Amministrazione, quindi, ha sempre tenuto alta l’attenzione sul tribunale – conclude la Cecchi – cosa che continuerà a fare anche in futuro, a differenza di chi, oggi, mi sembra non sappia più che pesci pigliare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadella della Giustizia, Cecchi: "Quelle di Tidei sono parole al vento"

RomaToday è in caricamento